Green Pass: UE estende validità fino a giugno 2023 per viaggiare in Europa

Nessuna scadenza dopo la terza o quarta dose di vaccino, nove mesi dopo due dosi

La durata del Green Pass è stata estesa dal Parlamento europeo fino a giugno 2023. Anche se non ci sono più restrizioni ai viaggi nella Ue in base al Paese di provenienza e che in Italia il Green Pass non serve più dal 1° maggio 2022 (resta solo in ospedali e RSA), è anche vero che per recarsi all’estero le regole cambiano: serve ancora il Digital Green Certificate. La durata del Green Pass nella UE ha regole simili a quelle italiane ma non identiche: non ha scadenza dopo la terza o quarta dose, dura 9 mesi per chi ha fatto solo due dosi di vaccino, 6 mesi dal contagio e guarigione dal Covid e 72/24 ore dopo un test molecolare o rapido.

Per quanto riguarda invece l’estensione del Green Pass al 2023, ora la parola spetta al Consiglio europeo e ai singoli governi nazionali per recepire questa novità e valutare se prevedere a livello locale eventuali nuove restrizioni anti Coronavirus.

Green Pass da vaccino

È valido dal 14esimo giorno dalla somministrazione e per 270 giorni (nove mesi) dall’ultima dose ricevuta. Per gli ingressi nei singoli Paesi restano valide le misure locali, con la libertà di decidere ulteriori restrizioni rispetto al quadro comune delineato a Bruxelles. Ad esempio, per un volo interno italiano si applica la durata di sei mesi ed il divieto di tampone, mentre per un volo all’estero si applica la durata di nove mesi, ma se si parte dall’Italia resta valida la restrizione che impedisce di prendere un aereo dopo un semplice tampone (a meno che l’Italia non preveda nuove regole di coordinamento).

Le norme per la codifica dei certificati di vaccinazione riportano l’indicazione del numero di dosi ricevute per tenere conto del richiamo (booster): 3/3 per la terza dose booster o comunque successiva al ciclo primario, 2/1 per una dose di richiamo successiva a un ciclo monodose o a una dose di vaccino bidose a una persona guarita.

Green Pass da guarigione o da tampone

Dura 180 giorni a partire dal primo test positivo. In Italia, invece, si calcola dal certificato di guarigione dopo una sola dose (“La data di fine validità indicata nella certificazione si riferisce alla scadenza nel resto dell’Unione europea, ma in Italia resterà valida fino allo scadere dei sei mesi dalla guarigione”). Per il Green Pass da tampone la validità del certificato rilasciato dopo un test rapido è di 24 ore mentre con un test molecolare è di 72 ore.