Assegno unico, quando arrivano i pagamenti (e gli aumenti) di gennaio

Assegno unico, tutte le date degli accrediti del mese di gennaio. Come verificare le date esatte e l'ammontare dei pagamenti

Sono partiti i pagamenti dell’assegno unico relativo al mese di gennaio 2023. I primi beneficiari dovrebbero averlo già ricevuto: a partire da metà mese la quota viene erogata a tutti coloro che lo percepiscono sul conto corrente bancario. Chi percepisce il Reddito di cittadinanza avrà invece l’accredito sulla card Rdc verso fine mese.

Assegno unico, le date dei pagamenti di gennaio

Chi riceve l’assegno unico sul conto corrente dovrebbe trovare l’accredito mensile a partire dal 15 gennaio. L’importo viene versato sul conto indicato all’atto della presentazione della domanda.

I percettori del Reddito di cittadinanza riceveranno la somma a partire dal 27 gennaio, direttamente sulla carta Rdc.

Assegno unico, da gennaio arrivano gli aumenti

Ricordiamo che dal primo gennaio 2023, è previsto un incremento del 50% dell’assegno unico per le famiglie con figli di età inferiore a un anno e per i figli con una età compresa da uno a tre anni per le famiglie con tre o più figli e con Isee fino a 40.000 euro.
Prevista anche una maggiorazione del 50% dell’assegno unico per le famiglie con 4 o più figli. Sono confermate e rese strutturali le maggiorazioni dell’assegno unico per ciascun figlio con disabilità a carico senza limiti di età.

Assegno unico, come viene erogato

L’assegno unico viene erogato dall’Inps attraverso le seguenti modalità:

  • conto corrente bancario;
  • conto corrente postale;
  • carta di credito o di debito dotata di codice IBAN;
  • libretto di risparmio dotato di codice IBAN;
  • accredito sulla carta per i nuclei beneficiari di Reddito di Cittadinanza;
  • in contanti presso uno degli sportelli postali del territorio italiano;
  • accredito su uno strumento di riscossione dotato di codice International Bank Account Number (IBAN), aperto presso prestatori di servizi di pagamento operanti in uno dei Paesi dell’aerea SEPA (Single Euro Payments Area).

Assegno unico, come verificare le date

Le date precise di pagamento dell’assegno unico vengono caricate direttamente dall’Inps sui singoli fascicoli previdenziali dei cittadini: meglio dunque tenere sempre sotto controllo la propria area personale MyINPS.

Assegno unico, come verificare i pagamenti

Per visualizzare la lista dei pagamenti disposti, suddivisi per competenza mensile e con la modalità di pagamento utilizzata occorrerà accedere all’applicazione dell’assegno unico dal sito Inps seguendo il percorso “Prestazioni e servizi – Prestazioni – Assegno unico e universale per i figli a carico”, utilizzando le credenziali SPID, CIE, CNS.
Dopo avere effettuato l’accesso al dettaglio della domanda (tramite l’apposito pulsante posto a destra degli estremi identificativi della domanda) basterà cliccare sulla tab “Pagamenti”.