Cosa sono le Altcoin e quali sono le migliori

Le altcoin sono monete digitali alternative al celebre Bitcoin: ecco come funzionano

Foto di Gabriele Zangarini

Gabriele Zangarini

Content Writer

Gabriele Zangarini, Content Writer freelance. Dopo 11 anni nel settore bancario ho abbandonato i numeri per dedicarmi alla scrittura. Non tornerei mai indietro.

In origine abbiamo avuto il Bitcoin, dopo è arrivato un mondo di criptovalute diverse dal capostipite. Ecco, questo universo di cripto è chiamato Altcoin. Perché? Molto semplice da intuire. “Alt” sta per “alternative” e “coin” per “moneta”. È quindi facile comprendere come le Altcoin rappresentino tutte quelle monete digitali alternative al Bitcoin.

Quante sono le Altcoin in circolazione? Non è dato sapersi. Secondo alcune stime di siti di monitoraggio sembra che ve ne siano in circolazione circa 16.000.

Breve storia delle Altcoin

Perché e quando sono nate le Altcoin? La comparsa di questa schiera di monete digitali ha seguito la nascita e la diffusione del Bitcoin sul mercato. Visto il grande successo della cripto più famose dal 2011 numerose start up si sono adoperate per progettare nuove blockchain che potessero dar vita a nuove Altcoin.

C’è però una grande differenza tra i Bitcoin e le Altcoin: non tutte le Altcoin possono essere utilizzate per pagare. Infatti, molte di queste sono state create con fini diversi rispetto al Bitcoin, per esempio come reward di token per le applicazioni. Nel dettaglio ciò significa che le piattaforme cercano di attrarre investitori offrendo loro dei token con la moneta digitale da loro coniata, appunto le Altcoin.

Investire in Altcoin? Ecco perché farlo e perché no

Inserire criptovalute nel proprio portafoglio di investimento non è più un taboo. Sono sempre di più gli investitori e i trader che si affidano a Bitcoin e Altcoin. Nel caso delle Altcoin alcune di esse potrebbero realmente essere un investimento dalla potenzialità esponenziale di crescita, non essendo ancora conosciute.

Ovviamente non è tutto oro il mondo delle Altcoin. Ci sono anche degli svantaggi e dei rischi da affrontare per chi decide di affrontare questo investimento. In primis l’elevatissimo numero di valute alternative che circolano nel metaverso rende difficile identificare quella migliore. Spesso, inoltre, molte di queste hanno una natura dubbia e nascondono potenziali truffe, motivo per il quale bisogna sempre prestare attenzione in fase di investimento.

Altcoin: le migliori e le più promettenti

Come accennato ci sono più di 16.000 Altcoin nel mondo digitale, ma non tutte sono in grado di garantire un buon grado di sicurezza agli investitori. Ad oggi le Altcoin migliori e più performanti sono le seguenti:

  • Ethereum, in assoluto la più conosciuta. È una valuta digitale decentralizzata di seconda generazione e viene utilizzata per la definizione di smart contracts e di applicazioni decentralizzate.
  • Litecoin: moneta digitale che ha l’obiettivo di creare sistemi di pagamenti digitali decentralizzati.
  • Binance Coin: creata dall’omonimo exchange cinese ha lo scopo principale di spingere i clienti di Binance ad accedere ai propri servizi con un prezzo ridotto, riducendo le commissioni per lo scambio di cripto e denaro reale.
  • Tether: è una stablecoin legata al dollaro US con rapporto 1:1.
  • Dogecoin; criptovaluta nata come scherzo e che in poco tempo ha raggiunto una capitalizzazione di mercato di 60 milioni di dollari.
  • Ripple: moneta digitale per pagamenti. Attraverso Ripple Labs è utilizzata anche come fonte di liquidità in real time per bonifici bancari transfrontalieri.

Oltre a queste Altcoin affidabili ci sono anche altre valute digitali che gli esperti reputano promettenti. La prima è Cardano, una cripto creata per migliorare le criticità della blockchain di Bitcoin. La sua più grande caratteristica è la capacità di velocizzare le transazioni. Da non sottovalutare anche Polkadot che in pochi anni dalla sua creazione è entrata nella lista delle 10 principali cripto per market cap. Molto apprezzata risulta anche IOTA, fondata su un sistema IOT che collega ogni oggetto (come auto e oggetti) consentendo delle transazioni rapide e libere da commissioni attraverso un sistema machine to machine.

Come comprare Altcoin?

Come entrare in possesso di Altcoin? Sostanzialmente le strade sono 3:

  • Il Mining;
  • L’utilizzo di Exchange per Criptovalute;
  • L’utilizzo di piattaforme di trading per criptovalute.

Bitcoin e Altcoin: le differenze

La differenza più importante tra Bitcoin e Altcoin è la longevità. Bitcoin è stato lanciato nel 2009, mentre i primi Altcoin nel 2011. Questa nozione è fondamentale per comprendere come il Bitcoin, purché caratterizzato da elevata volatilità, si mantenga comunque il leader del mercato. In termini tecnici ciò significa che le Altcoin, pur avendo un 40% della fetta di mercato cripto, solitamente seguono le oscillazioni di Bitcoin, il quale influenza costantemente il prezzo delle Altcoin.