Sciopero generale, trasporti fermi il 2 dicembre: i treni soppressi e garantiti di Trenitalia, Italo e Trenord

Un nuovo sciopero nazionale blocca l'Italia da Nord a Sud: come si svolge lo sciopero dei trasporti. I treni fermi e garantiti di Trenitalia, Italo e Trenord

Un altro sciopero generale nazionale blocca l’Italia, da Nord a Sud. Venerdì 2 dicembre incrociano le braccia tutti i lavoratori privati e pubblici aderenti ai Cobas e alle altre organizzazioni del sindacalismo di base e conflittuale: Cub, Sgb, SIcobas,Unicobas, Usb, Usi-Cit, Cobas Sardegna, Adl Varese. A rischio dunque tutti i servizi, dalla sanità alla scuola, dalle fabbriche ai trasporti.

Tante le richieste dei lavoratori: rinnovo dei contratti con significativi aumenti dei salari, riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario, adeguamento automatico al costo della vita, introduzione del salario minimo di 12 euro l’ora, cancellazione degli aumenti delle tariffe dei servizi energia, calmiere dei prezzi dei beni primari e dei combustibili, no all’autonomia differenziata.

Alle rivendicazioni dei lavoratori si uniscono le richieste di investimenti economici rilevanti per la scuola e sanità pubbliche e per i trasporti. E poi un no secco alla guerra e all’economia di guerra, all’aumento delle spese militari e all’invio di armi in Ucraina, appena approvato dall’ultimo decreto varato l’1 dicembre dal governo Meloni.

Sciopero treni venerdì 2 dicembre

Per quanto riguarda i trasporti nello specifico, è un venerdì nero per autobus e treni. Ma vediamo nel dettaglio come si svolge lo sciopero dei treni di Trenitalia, Italo e Trenord. Lo sciopero è stato indetto dalle 21:00 di giovedì 1° dicembre alle 21:00 di venerdì 2 dicembre 2022.

Tantissimi treni cancellati e i ritardi che si stanno già accumulando di prima mattina: ricordiamo che lo sciopero può comportare modifiche al servizio, anche prima dell’inizio e dopo la sua conclusione.

Sciopero Trenitalia venerdì 2 dicembre

Per quanto riguarda Trenitalia, a rischio tutti i treni, regionali e interegionali, tranne quelli a lunga percorrenza e quelli internazionali, per cui non sono previste modifiche alla circolazione, stando a quanto scrive Trenitalia sul suo sito.

Per i treni regionali sono garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00, come da Orario ufficiale Trenitalia e trenitalia.com. Per i servizi in orario Trenitalia anche sono garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00.

Maggiori informazioni sui servizi minimi garantiti in caso di sciopero sono disponibili sui canali digitali di Trenitalia o rivolgendosi al personale di assistenza clienti e presso le biglietterie.

Il 2 dicembre 2022 si fermano anche per 24 ore gli addetti del personale delle imprese a cui si applica il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro Autoferrotranvieri – Internavigatori. I servizi bus programmati in orario possono subire variazioni o cancellazioni.

Più informazioni su collegamenti e servizi anche attraverso l’app Trenitalia, la sezione Infomobilità del sito web, i canali social e web del Gruppo FS Italiane, il numero verde gratuito 800 89 20 21, in biglietteria e presso il personale di assistenza clienti.

Servizi minimi garantiti in caso di sciopero

Nelle giornate di sciopero Trenitalia assicura servizi minimi di trasporto, predisposti a seguito di accordi con le organizzazioni sindacali. Visto che in corso di sciopero si potrebbero verificare variazioni non preventivabili, come la modifica di itinerario per i treni a lunga percorrenza, attenzione a restare aggiornati e ai comunicati diffusi nelle stazioni e dagli organi d’informazione.

I treni che si trovano in viaggio a sciopero iniziato arrivano comunque alla destinazione finale se è raggiungibile entro un’ora dall’inizio dell’agitazione sindacale; trascorso tale periodo, i treni possono fermarsi in stazioni precedenti la destinazione finale.

Treni nazionali garantiti in caso di sciopero

Treni regionali garantiti in caso di sciopero

Nel trasporto regionale sono stati istituiti i servizi essenziali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione, dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00 dei giorni feriali.

Qui potete consultare l’elenco dei treni garantiti nella regione che vi interessa.

Servizi garantiti in caso di sciopero da altre imprese di trasporto

Servizi garantiti in caso di sciopero da altre imprese di trasporto.

Sciopero Italo venerdì 2 dicembre

Per quanto riguarda i treni Italo qui la tabella con tutti i treni garantiti Italo dalle 21:00 di giovedì 1 dicembre alle 21:00 di venerdì 2 dicembre.

Più info chiamando il numero Pronto Italo allo 060708.

Sciopero Trenord venerdì 2 dicembre

Dalle 21.00 del 1° dicembre alle 21.00 del 2 dicembre stop anche ai treni di Trenord in Lombardia di tutte le categorie pubbliche e private, che potrà generare ripercussioni sulla circolazione ferroviaria in tutta la regione.

Sono attive comunque le consuete fasce di garanzia tra le 6.00 e le 9.00 e tra le 18.00 e le 21.00.

In particolare:

  • giovedì 1° dicembre arriveranno a termine corsa i treni con orario di partenza antecedente le 21.00 e orario di arrivo previsto entro le 22.00;
  • nella giornata di venerdì 2 dicembre invece saranno attive le fasce orarie di garanzia durante le quali viaggeranno i treni presenti nell’elenco dei Servizi minimi in caso di sciopero;
  • sulle linee del gestore dell’infrastruttura FerrovieNord i treni potranno subire ripercussioni fino alla fine del servizio del giorno 2 dicembre.

Per il solo servizio Aeroportuale MalpensaExpress, in caso di non effettuazione dei treni, saranno previsti autobus sostitutivi “no-stop” senza fermate intermedie:

  • tra Milano Cadorna e Malpensa Aeroporto (da Milano Cadorna gli autobus partiranno da via Paleocapa 1);
  • tra Stabio e Malpensa Aeroporto.

Maggiori dettagli saranno disponibili sul sito trenord.it, seguendo gli aggiornamenti in real-time tramite l’app Trenord.