Bonus Campi Flegrei, contributo da 400 a 900 euro: chi ne ha diritto e dove richiederlo

L'ammontare massimo del Bonus Campi Flegrei arriva a 1.100 euro in caso di disabili almeno al 67% o di anziani over 65: come e dove presentare la domanda

Foto di Mauro Di Gregorio

Mauro Di Gregorio

Giornalista politico-economico

Laurea in Scienze della Comunicazione all’Università di Palermo. Giornalista professionista dal 2006. Si interessa principalmente di cronaca, politica ed economia.

Il governo ha disposto il Bonus Campi Flegrei per sostenere le persone che hanno dovuto lasciare la propria abitazione a causa delle scosse sismiche dovute al bradisismo, fenomeno che interessa la zona ovest del Napoletano. Si tratta di una somma che varia da un minimo di 400 a un massimo di 900 euro. A tali cifre si applicano poi delle maggiorazioni in presenza di anziani o disabili. La misura è stata introdotta dal recente Decreto Infrastrutture.

Chi ne ha diritto

Ha diritto a richiedere il Bonus Campi Flegrei chi sia stato costretto a lasciare la propria abitazione perché dichiarata inagibile. Per far valere il proprio diritto è necessario essere in possesso della dichiarazione di inagibilità.

Dove fare domanda

I moduli per fare domanda possono essere richiesti al proprio Comune di appartenenza, limitatamente alle amministrazioni interessate dal bradisismo (Napoli, Pozzuoli e Bacoli). In mancanza di una pagina web dedicata, sarà necessario recarsi fisicamente in Comune. Dopo la compilazione vanno restituiti al Comune, insieme alla copia di un documento di identità valido e alla dichiarazione di inagibilità dell’abitazione. Il Comune ha la facoltà di chiedere ulteriori documenti per verificare la situazione abitativa e personale.

Esclusioni

Il Bonus Campi Flegrei si applica unicamente alle abitazioni principali. Impossibile, dunque, chiederlo per i danni riportati alle seconde case, comprensive di relative pertinenze, o a magazzini agricoli e simili.

Vengono escluse dal beneficio anche le case abusive e i locali adibiti ad attività commerciali.

Gli importi erogati

La distribuzione delle risorse viene garantita da un commissario straordinario. L’ammontare del beneficio varia a seconda della composizione del nucleo familiare:

  • 400 euro al mese per un nucleo monofamiliare;
  • 500 euro al mese per 2 persone;
  • 700 euro al mese per 3 persone;
  • 800 euro al mese per 4 persone;
  • 900 euro al mese per 5 o più persone.

Le maggiorazioni

Stanziati poi 200 euro aggiuntivi per ogni componente over 65 o con disabilità riconosciuta superiore al 67%.

Nuovo piano di lavori pubblici

In seguito al Consiglio dei Ministri del 24 giungo, il governo ha previsto un piano di lavori pubblici per un totale di 440 milioni di euro nei Comuni dei Campi Flegrei. 22 milioni di euro saranno messi a disposizione per l’edilizia scolastica dal Dipartimento Casa Italia.

Bonus Campi Flegrei per i danni agli immobili

Esisterebbe anche un secondo Bonus Campi Flegrei, non destinato agli sfollati ma alla ristrutturazione e messa in sicurezza degli edifici danneggiati dalle scosse sismiche.

Si tratterebbe di 450 euro a metro quadro per edifici che hanno riportato danni leggeri e di 1.200 euro per metro quadro per gli edifici con danni più consistenti. Secondo quanto trapelato, i Comuni avranno poi 30 giorni di tempo per istituire le domande e adottare i provvedimenti. I fondi sarebbero destinati a proprietari, usufruttuari e conduttori. La notizia è stata diffusa dalla redazione di Fanpage che avrebbe avuto accesso a una bozza del nuovo Decreto legge Campi Flegrei. Si attendono conferme in merito.