Nuovi incentivi auto e bonus colonnine: le novità

Incentivi auto elettriche e ibride, novità per gli acquirenti con Isee fino a 30 mila euro. Incluse le società di noleggio e incentivi per le colonnine di ricarica

Novità in arrivo per gli incentivi auto 2022: è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto che contiene i correttivi introdotti dal governo lo scorso agosto in materia di agevolazioni statali per l’acquisto di auto a basse emissioni.

Cosa cambia? Vengono confermati gli incentivi extra per le famiglie con reddito Isee fino a 30 mila euro, i bonus vengono allargati anche alle società di noleggio auto e viene previsto il contributo dell’80% per l’installazione di punti di ricarica nelle strutture private, che siano condomini, uffici, box, cortili.

Incentivi auto elettriche, le novità

Il dpcm del 4 agosto 2022, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 4 ottobre, aumenta del 50% le somme per gli acquisti di veicoli non inquinanti, per gli acquirenti con un reddito annuo inferiore ai 30.000 euro.

Gli incentivi per le auto elettriche di anidride carbonica comprese tra 0 e 20 g/km e un prezzo non superiore ai 35.000 euro Iva esclusa, passano dagli attuali 3.000 a 4.500 euro.

Una maggiorazione per gli incentivi è prevista anche nel caso in cui all’acquisto si affianchi la rottamazione. Per le auto di classe inferiore a euro 5 gli acquirenti hanno diritto a 2mila euro ulteriori di sconto. L’incentivo dello Stato sale da 5.000 a 7.500 euro.

Incentivi per le auto ibride, le novità

Per i veicoli con emissioni inquinanti comprese nella fascia 21-60 g/km (quindi le ibride, principalmente plug-in), con prezzo di listino non superiore a 45 mila euro, l’incentivo sale da 2.000 a 3.000 euro.
In caso di rottamazione, passa da 4.000 e 6.000 euro.

Quante alla fascia di emissioni tra 61 e 135 g/km (endotermiche e ibride), bisogna ricordare come gli incentivi siano ormai da mesi andati esauriti. Sono invece esauriti da mesi gli incentivi per la fascia di emissioni tra 61 e 135 g/km (veicoli con motore endotermico o ibrido leggero).

Bonus esteso alle società di noleggio

Gli incentivi, ridotti del 50%, ora sono validi anche per le società di noleggio auto. Bonus che spetterà, come recita il testo pubblicato, anche alle “persone giuridiche che noleggiano le autovetture purché ne mantengano la proprietà almeno per 12 mesi”.

Bonus colonnine di ricarica

Si tratta di un contributo pari all’80% del prezzo di acquisto e installazione di punti di ricarica standard per auto nelle strutture private o condominiali. Il limite massimo di spesa è di 1.500 euro per richiedente, oppure 8.000 euro nel caso la realizzazione riguardi le parti comuni di edifici condominiali.
Le modalità per presentare le domande e le scadenze devono ancora essere stabilite con un provvedimento ad hoc: si tratta comunque di fondi 2022 che andrebbero usati nell’anno.