Bonus psicologico: boom di domande, ma i fondi sono solo per 16mila persone

Bonus psicologico, oltre 100mila domande in pochi giorni e i 10 milioni stanziati dal Governo rischiano di esaurirsi in fretta. Chi rischia di restare escluso.

Boom di domande per il bonus psicologo. Le domande sono partite il 25 luglio e in pochi giorni sono arrivate 123.493 richieste, fa sapere l’Inps. Numeri di gran lunga superiori alla platea di possibili beneficiari: i fondi sono solo 10 milioni di euro, sufficienti per una platea approssimativa di 16.000 persone, ma non per coprire tutte le domande presentate per il contributo fino a 600 euro a sostegno delle spese di psicoterapia.

In ogni caso bisognerà aspettare il 24 ottobre, quando si chiuderà la finestra per inviare le domande. A quel punto l’Inps verificherà le richieste e procederà a stilare le graduatorie, distinte per regione, tenendo conto del valore Isee e, a parità di valore Isee, dell’ordine di presentazione.

Bonus psicologo, boom di domande

Alle ore 16 del 27 luglio sono state presentate 123.493 domande, fa sapere l’Inps. Al primo posto – ha spiegato l’istituto in un tweet – la Lombardia con 20.627 domande, a seguire il Lazio con 14.209, terza la Campania con 10.235 domande inviate.

Numeri di gran lunga superiori alla platea di possibili beneficiari: i fondi sono solo 10 milioni di euro e non saranno sufficienti a coprire tutte le domande presentate per il contributo fino a 600 euro a sostegno delle spese di psicoterapia.

Bonus psicologo, risorse insufficienti

“Nel presupposto di una tariffa minima relativa ad una seduta di psicoterapia presso uno specialista privato che si attesti intorno ai 50 euro – avevano osservato i tecnici della Camera – , il contributo massimo di 600 euro a persona permetterà di usufruire di 12 sedute e pertanto, complessivamente il finanziamento previsto consente di soddisfare una platea approssimativa di 16.000 persone“.

Anche ipotizzando che ad ogni domanda presentata venga assegnato il contributo minimo previsto, 200 euro, più della metà delle richieste non potrebbe essere accolta.

Bonus psicologo, cos’è

Il contributo nella misura massima di 600 euro per persona, è modulato in base all’Isee del richiedente, è erogato una sola volta e può essere utilizzato come un voucher per scontare fino a un massimo di 50 euro per seduta.
Le sedute devono essere tenute da professionisti regolarmente iscritti all’elenco degli psicoterapeuti all’interno dell’albo degli psicologi, che hanno comunicato al proprio ordine professionale di appartenenza la propria adesione all’iniziativa.

Bonus psicologo, i requisiti Isee per fare domanda

Come riporta la circolare n 83 del 19/07/2022, al fine di sostenere le richieste delle persone con reddito più basso, l’importo del bonus psicologo 2022 deve essere commisurato alle seguenti fasce Isee:

  • in caso di Isee inferiore a 15.000 euro l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 600 euro per ogni beneficiario (quindi massimo 12 sedute);
  • in presenza di Isee compreso tra i 15.000 e i 30.000 euro, l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo stabilito in 400 euro per ogni beneficiario (quindi massimo 8 sedute);
  • in caso di Isee superiore a 30.000 e non superiore a 50.000 euro, l’importo del beneficio, fino a 50 euro per ogni seduta, è erogato a concorrenza dell’importo massimo di 200 euro per ogni beneficiario (massimo 4 sedute).

Bonus psicologo, come fare domanda

Le domande sono partite il 25 luglio 2022 e possono essere inviate fino al 24 ottobre 2022. Alla scadenza delle domande, saranno elaborate le graduatorie degli aventi diritto in base alle risorse disponibili. Il beneficio sarà erogato prioritariamente alle persone con Isee più basso, in base all’ordine di arrivo della domanda.

Le domande possono essere presentate esclusivamente in via telematica accedendo al servizio “Contributo sessioni psicoterapia” attraverso una delle seguenti modalità:

  • portale web, utilizzando l’apposito servizio online sul sito Inps direttamente dal cittadino tramite SPID di livello 2 o superiore, oppure, tramite Carta di identità elettronica (CIE) 3.0 o tramite Carta Nazionale dei servizi (CNS);
  • Contact Center Integrato, contattando il numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o il numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

Bonus psicologo, come va utilizzato

Una volta presentata la domanda, l’Inps comunicherà l’esito fornendo un codice univoco da utilizzare entro 180 giorni presso il professionista scelto dall’utente per ogni sessione di psicoterapia.
Il professionista, in apposita sezione, dovrà indicare il codice univoco, in fase di prenotazione o di conferma della sessione di psicoterapia, unitamente al codice fiscale del beneficiario.
L’erogazione dell’importo spettante, nella quota massima di 50 euro a seduta, verrà erogato direttamente a favore del professionista secondo le modalità da esso indicate. Il beneficiario avrà 180 giorni di tempo, decorrenti dalla data di pubblicazione del messaggio che comunica il completamento della graduatoria, per usufruire del bonus.