Stop a WhatsApp su 49 smartphone dal 2023: quali modelli

L'app di messaggistica non sarà più compatibile sui dispositivi considerati vecchi che supportano soltanto sistemi operativi obsoleti

Nel corso del 2023, come succede quasi ogni anno, WhatsApp smetterà di funzionare sui modelli di smartphone più vecchi. Gli sviluppatori dell’app di messaggistica più famosa al mondo, infatti, “spengono” la piattaforma in tutti quei vecchi modelli che utilizzano versioni dei sistemi operativi Android e iOS diventate ormai obsolete.

Stop a WhatsApp su 49 smartphone dal 2023: le indicazioni

Anche nel 2022 WhatsApp aveva mandato in cantina gli smartphone Android con più di 10 anni di età, sui quali “girava” la versione 4.0 del sistema operativo, conosciuta come “Ice Cream”, lanciata da Google nel 2011. Allo stesso modo, durante l’anno passato l’app ha smesso di funzionare nei dispositivi Apple non aggiornati oltre iOS 9.0, risalente alla seconda metà del 2015.

Per l’anno in arrivo toccherà dunque ai cellulari che non hanno almeno gli aggiornamenti di Android 4.1 “Lollipop” e iOS 12 (ma anche KaiOS 2.5.0 basato su Linux, e versioni successive, inclusi JioPhone e JioPhone 2) che, come spiegano da WhatsApp, in quanto datati non possono più garantire i necessari standard di sicurezza durante lo scambio di messaggi e dati in chat.

“Dispositivi e software sono soggetti a frequenti cambiamenti, pertanto rivediamo periodicamente quali sistemi operativi supportiamo ed eseguiamo gli aggiornamenti necessari – si legge sul sito dell’app di messaggistica – Per decidere in quali casi interrompere il supporto, come tutte le altre società presenti nel settore tecnologico, ogni anno esaminiamo quali dispositivi e software sono meno recenti e contano il minor numero di utenti. Questi dispositivi potrebbero non avere gli aggiornamenti più recenti per la sicurezza, o potrebbero non disporre delle funzionalità richieste per eseguire WhatsApp” (qui abbiamo spiegato come funziona la novità della chat con se stessi).

Gli sviluppatori assicurano comunque che prima di staccare la spina alla piattaforma, i proprietari dei cellulari interessati saranno informati in anticipo e “diverse volte” (qui abbiamo spiegato come recuperare i messaggi cancellati da WhatsApp).

Per quanto riguarda nello specifico gli iPhone, WhatsApp spiega che la piattaforma funziona al meglio se lo smartphone possiede i seguenti requisiti:

  • versione più recente di iOS disponibile;
  • non usare dispositivi sbloccati o jailbroken “poiché queste modifiche potrebbero influire sulla funzionalità del dispositivo, non possiamo fornire assistenza per i dispositivi che usano versioni modificate del sistema operativo dell’iPhone.”
  • telefono abilitato per SMS o chiamate: la configurazione di nuovi account su dispositivi che usano solo il Wi-Fi non è supportata.

Stop a WhatsApp su 49 smartphone dal 2023: l’elenco

Ecco la lista completa dei 49 smartphone non più supportati da WhatsApp nel 2023:

Apple

  • iPhone 5
  • iPhone 5C

Archos

  • Archos 53 Platinum

Huawei

  • Huawei Ascend D
  • Huawei Ascend D1
  • Huawei Ascend D2
  • Huawei Ascend G740
  • Huawei Ascend Mate
  • Huawei Ascend P1
  • Huawei Ascend D quad XL

HTC

  • HTC Desire 500

Lenovo

  • Lenovo A820

LG

  • LG Enact
  • LG Lucid 2
  • LG Optimus 4X HD
  • LG Optimus F3
  • LG Optimus F3Q
  • LG Optimus F5
  • LG Optimus F6
  • LG Optimus F7
  • LG Optimus L2 II
  • LG Optimus L3 II
  • LG Optimus L3 II Dual
  • LG Optimus L4 II
  • LG Optimus L4 II Dual
  • LG Optimus L5
  • LG Optimus L5 Dual
  • LG Optimus L5 II
  • LG Optimus L7
  • LG Optimus L7 II
  • LG Optimus L7 II Dual
  • LG Optimus Nitro HD

Samsung

  • Samsung Galaxy Ace 2
  • Samsung Galaxy Core
  • Samsung Galaxy S2
  • Samsung Galaxy S3 mini
  • Samsung Galaxy Trend II
  • Samsung Galaxy Trend Lite
  • Samsung Galaxy Xcover 2

Sony

  • Sony Xperia Arc S
  • Sony Xperia miro
  • Sony Xperia Neo L
  • Wiko
    Wiko Cink Five
  • Wiko Darknight ZT

ZTE

  • ZTE Grand S Flex
  • ZTE Grand X Quad V987
  • ZTE Memo V956