Quanto è costato il funerale della regina Elisabetta e chi lo paga

Secondo le stime, le maestose celebrazioni per la morte della sovrana costeranno più dei funerali di Churchill e della Regina Madre

Un intero Regno si è stretto in silenzio attorno al feretro della regina Elisabetta II per tributarle l’ultimo saluto nei funerali solenni celebrati in diretta mondiale. La maestosa cerimonia che ha avuto luogo prima nell’Abbazia di Westminster alla presenza dei capi di Stato, diplomatici e dignitari provenienti da tutto il globo, e infine con l’addio nella cappella del castello di Windsor, è arrivata al culmine delle celebrazioni che hanno fermato una nazione dopo la morte della sovrana, lo scorso 8 settembre. Il rito tanto solenne quanto sontuoso ha avuto anche la funzione di dare sfoggio degli antichi fasti e della ricchezza della monarchia britannica. Si stima che un evento di questo tipo di risonanza internazionale, visto da circa 4 miliardi di spettatori, porterà a un ritorno mediatico e in termini di entrate nel settore turistico. Ma lo sforzo economico per organizzarlo è stato certamente notevole e ricadrà tutto sulle tasche dei cittadini del Regno Unito.

Quanto è costato il funerale della regina Elisabetta: i precedenti

Il governo britannico non ha ancora rivelato quanto costerà il funerale della regina Elisabetta II, dicendo solo che fornirà dettagli “a tempo debito”. Celebrazioni di questo livello di sfarzosità e organizzazione sono però facilmente calcolabili nell’ordine di milioni di sterline, soprattutto se paragonate a eventi di portata simile già messi in scena per le strade di Londra.

Se da una parte non può esserci confronto con la cerimonia funebre del marito principe Filippo, celebrata in una forma più modesta a causa delle restrizioni anti-Covid, sicuramente le celebrazioni per la regina Elisabetta costeranno più dell’ultimo funerale di stato in Gran Bretagna, di Winston Churchill nel 1965, e di quello della regina Elisabetta, la regina madre, del 2002.

Secondo quanto riportato in un rapporto della Camera dei Comuni, quest’ultimo si stima sia costato 825mila sterline, circa 941mila dollari, per la sola esposizione pubblica del feretro, e 4,3 milioni di sterline (quasi 5 milioni di euro) per la sicurezza.

Intorno a queste cifre anche la cerimonia del 1997 per la morte della principessa Diana, che si calcola siano costati tra i 3 e i 5 milioni di sterline.

Nell’ultimo degli eventi delle stesse dimensioni che hanno riguardato la famiglia reale, il matrimonio tra il principe William e Kate Middleton, per le spese di ordine pubblico sono stati stanziati circa 6,3 milioni di sterline.

Ma la presenza di milioni di persone per le strade della capitale inglese fanno dei funerali della regina Elisabetta un evento senza precedenti nella storia del Regno (qui abbiamo riportato le indiscrezioni sulle cause della morte della regina Elisabetta).

Quanto è costato il funerale della regina Elisabetta: le stime

Il Tesoro britannico concede alla famiglia reale un pagamento chiamato sovvenzione sovrana che nell’ultima tranche è stato di 100 milioni. La cifra viene utilizzato per sovvenzionare impegni ufficiali, come le visite, e per finanziare il personale e il mantenimento delle dimore dei sovrani, ma non copre i costi di sicurezza che sono a carico del governo (qui abbiamo scritto dell’immenso patrimonio lasciato in eredità da Elisabetta II).

Soltanto per mantenere la protezione dei circa 200 tra sovrani, capi di Stato e di governo e altri rappresentanti dell’istituzioni, oltre che dell’intera famiglia reale britannica, affidati all’intelligence dei servizi segreti di Sua Maestà, in collaborazione con quelli statunitensi e del resto del mondo, si stima che i costi possano superare i 7,5 milioni di dollari.

Le forze schierate dal giorno della morte della regina hanno visto in campo 5.949 militari, tra cui 4.416 dell’esercito, 847 della marina e 686 dell’aviazione, circa 175 membri delle forze armate delle nazioni del Commonwealth e 1650 soldati impiegati nel corteo della bara della regina dall’Abbazia di Westminster a Wellington Arch.

Altri 1000 sono stati disposti lungo il tragitto del feretro verso il castello di Windsor, tra i quali 410 militari che hanno preso parte al corteo, 480 lungo le strade, 150 in guardia d’onore e altri 130 per altri cerimoniali.

Il tutto senza considerare il dispiegamento di 10mila gli agenti di polizia, la più grande operazione di ordine pubblico nella storia delle forze londinesi.

Al conto delle cerimonie sfarzose e della sicurezza bisogno infine sommare il costo delle spese indirette, rappresentato dal blocco totale dell’economia del Regno durante il funerale: dalla chiusura dei negozi, scuole, ospedali, farmacie e altri tipi di attività dalla ristorazione all’abbigliamento.

Per il giorno di festa per il Giubileo di platino della regina di giugno, il calo della produzione economica è stato stimato in 2,4 miliardi di sterline (qui abbiamo riportato la curiosità sul mistero del biglietto della regina Elisabetta).