Sciopero 16 dicembre, quali sono i treni garantiti da Trenitalia e Italo

Giovedì 16 dicembre lo sciopero generale coinvolgerà anche i trasporti e i treni: quali saranno quelli garantiti da Trenitalia e Italo

Foto di Luca Incoronato

Luca Incoronato

Giornalista

Giornalista pubblicista e copywriter, ha accumulato esperienze in TV, redazioni giornalistiche fisiche e online, così come in TV, come autore, giornalista e copywriter. È esperto in materie economiche.

Allo scoccare della mezzanotte di giovedì 16 dicembre 2021 avrà inizio uno sciopero generale, che proseguirà fino alle ore 21,00 dello stesso giorno. Un’iniziativa di caratura nazionale, che comprende anche il settore trasporti.

Le sigle sindacali FiltCgil e Uiltrasporti, infatti, hanno proclamato uno sciopero nazionale dei dipendenti del Gruppo Ferrovie dello Stato. Sarà garantita la circolazione dei treni, almeno in parte, o è previsto un blocco totale?

Sciopero treni, blocco totale o alcuni garantiti? Cosa dice la legge

Importante sottolineare quelle che sono le motivazioni alla base dello sciopero. Per quanto tutto ciò possa provocare degli enormi disagi alla popolazione, infatti, è utile che quest’ultima si compenetri nello stato dei soggetti che mirano a migliorare il proprio status lavorativo.

Lo sciopero generale del 16 dicembre è stato indetto per protestare contro la manovra e non ha registrato l’adesione della Cisl. Per quanto riguarda i treni, in base alla legge sui servizi di pubblica utilità (la numero 481 del 1995), saranno comunque garantiti i servizi essenziali nelle fasce orarie 6-9 e 18-21, ossia i treni regionali. Ma saranno garantiti anche quelli a lunga percorrenza.

Sciopero treni, come si comporterà Trenitalia

Come da prassi nelle giornate di sciopero, Trenitalia assicuerà i servizi minimi di trasporto, predisposti a seguito di accordi con le organizzazioni sindacali, ritenuti idonei dalla Commissione di Garanzia per l’attuazione della legge 146/1990. Ciò vuol dire che, al netto di evidenti disagi, alcune fasce saranno tutelate.

Poiché in corso di sciopero si potrebbero verificare variazioni non preventivabili (come ad esempio la modifica di itinerario per i treni a lunga percorrenza), Trenitalia (qui il motivo della multa salata per Trenitalia: cosa ha fatto e quali sono le tratte coinvolte) consiglia di prestare la massima attenzione ai comunicati diffusi nelle stazioni e dagli organi d’informazione.

Ecco alcuni casi da tenere a mente:

  • i treni che si trovano in viaggio a sciopero iniziato arrivano comunque a destinazione finale, se è raggiungibile entro un’ora dall’inizio dell’agitazione sindacale. Trascorso tale periodo, i treni possono fermarsi in stazioni precedenti la destinazione finale;
  • a questa pagina è consultabile l’elenco dei treni nazionali garantiti nei giorni feriali e festivi, così come quelli garantiti in caso di sciopero non superiore alle 24 ore, ricadente in giornata festiva e con inizio alle ore 21.00 del giorno prefestivo. Da notare che l’elenco deve essere aggiornato (al 12 dicembre, infatti, il pdf allegato contiene l’elenco aggiornato all’11 dicembre 2021);
  • treni regionali: sono stati istituiti i servizi essenziali nelle fasce orarie di maggiore frequentazione (nei giorni feriali: dalle 6 alle 9, dalle 18 alle 21).

Sciopero treni, come si comporterà Italo

Per quel che riguarda invece i treni di Italo, l’azienda ha già comunicato – attraverso il proprio sito ufficiale – che per la giornata di giovedì 16 dicembre è stato indetto uno sciopero generale che, come rilevato dalla commissione di garanzia, non è stato proclamato ritualmente.

Italo ha quindi provveduto a segnalare che non sono state comunicate, nei tempi e con le modalità di cui alla normativa vigente, la durata e i modi di attuazione dell’astensione collettiva. Lo sciopero interesserà il settore ferroviario dalle ore 00:01 alle 21.00 del 16 dicembre 2021. Nelle prossime ore l’azienda comunicherà la lista dei treni garantiti.