Mbappé, il re francese è un po’ meno triste dopo il Mondiale: quanto guadagna

Mbappé ha sfiorato il secondo titolo mondiale di fila, ma può sorridere: è lui il calciatore più ricco, staccati nettamente Messi e Ronaldo

Poteva essere l’ennesimo record di una carriera che, ad appena 23 anni, lo poteva portare per due volte di fila sul tetto del Mondo con la Francia, ma nel cammino di Kylian Mbappé verso la storia si è messo un super Lionel Messi e l’Argentina, che nella finale Mondiale di Lusail ha battuto ai rigori la nazionale transalpina. Quella tra i Bleus e l’Albiceleste è stata una partita pirotecnica, manifesto del calcio spettacolo con un 3-3 al 120′ che ha fatto divertire tutti, ma sorridere soltanto alcuni (qui vi abbiamo svelato quanto ha incassato l’Argentina grazie al successo Mondiale).

All’intervallo sotto 2-0, Mbappé si è caricato sulle spalle la Francia trascinandola al pari per poi, nei supplementari, raggiungere di nuovo l’Argentina sul 3-3 su rigore portando la sfida dagli undici metri. Il suo l’ha fatto Kylian, con la tripletta storica in finale, ma non è bastato. Dalla storia alla delusione, andata e ritorno per il classe 1998 parigino che però può consolarsi alla grande.

Da mancato re del Mondo a paperone del calcio

Grazie al contratto firmato negli scorsi mesi col Paris Saint-Germain, infatti, Kylian Mbappé è diventato il calciatore più pagato al mondo, con cifre a dir poco esorbitanti e da capogiro. Secondo quanto rivelato dalla rivista Forbes, infatti, il classe 1998 (24 anni da compiere martedì 20 dicembre) ha superato nella classifica degli stipendi proprio il compagno di squadra Lionel Messi che oggi guadagna circa 120 milioni di euro. Una cifra “da niente” confrontata a quella di Mbappé.

Esaminando il contratto che lega il francese al PSG, in essere almeno fino al 2024, l’accordo prevede uno stipendio di 72 milioni di euro lordi all’anno, quindi circa 6 milioni di euro lordi al mese (2,7 milioni al netto delle tasse), stipendio tre volte maggiore rispetto a quello percepito la scorsa stagione. Ciò non bastasse, nel suo contratto Mbappé non percepirà bonus legati alle sue prestazioni, ma due altri differenti tipi di bonus: un extra alla firma e un premio fedeltà. Per il primo ha incassato 180 milioni di euro in tre rate, per il secondo, invece, la cifra è variabile e verrà pagata dopo ogni sessione estiva di mercato conclusa con la permanenza al PSG.

Numeri alla mano, dunque, se Mbappé dovesse rimanere al PSG fino al 2024 il bonus sarebbe incassato così:

  • 70 milioni lordi nel 2022;
  • 80 milioni di euro nel settembre 2023;
  • 90 milioni lordi nel 2024.

Insomma, un “piccolo accordo” da più di 630 milioni di euro lordi in tre anni.

Chi dopo Mbappé, la top 10 dei più ricchi

A 23 anni, come nulla fosse, Mbappé è stato capace di prendersi il mondo intero a suon di gol. Se nel 2022 non gli è riuscito il bis Mondiale, conquistato nel 2018 in Russia, il francese resta in cima alla classifica grazie al suo stipendio che gli permette di guardare dall’alto in basso gli altri calciatori tra i più pagati al mondo. Ma chi sono i nove che lo inseguono in Top 10? Detto di Leo Messi (circa 120 milioni totali) e Cristiano Ronaldo (circa 100 milioni) rispettivamente al secondo e terzo posto, è Neymar il quarto calciatore più pagato al mondo (87 milioni di euro circa), col PSG che mette a disposizione del suo trio d’oro più di quanto guadagnano tutti gli altri presenti in classifica.

A seguire, giù dal podio c’è Mohamed Salah (53 milioni), seguito da Erling Braut Haaland (39 milioni), Robert Lewandowski (35 milioni) ed Eden Hazard (31 milioni). A chiudere la classifica Andres Iniesta e Kevin De Bruyne, rispettivamente a quota 30 milioni e 29 milioni annui.