Pensioni e cumulo, riscritto l’accordo: via ai pagamenti

Raggiunta l'intesa fra l'Inps e le Casse professionali per sbloccare i pagamenti delle pensioni in cumulo

Dopo un braccio di ferro durato mesi, Inps e Casse professionali hanno sottoscritto la convenzione che darà il via al pagamento degli assegni ai pensionati che hanno scelto di aderire al cumulo gratuito, come garantito dalla legge di Bilancio 2016. Gli ottomila pensionati in attesa da mesi dovrebbero dunque finalmente ricevere l’assegno.

Le prime liquidazioni sono previste entro Pasqua e i pagamenti ci saranno a partire dal 20 aprile.

“Il nuovo testo di convenzione sottoscritto – spiega una nota l’Inps – “permette da subito di sbloccare le lavorazioni delle domande già pervenute per procedere ai pagamenti delle pensioni in cumulo, mentre le parti potranno risolvere il problema della spartizione degli oneri amministrativi in un secondo momento, senza che ciò abbia ulteriori ripercussioni sui professionisti coinvolti”.

Il braccio di ferro tra Inps e Casse previdenziali andava avanti da qualche mese e ruotava intorno ai 65 euro da pagare una tantum su ogni pratica. L’Inps spiega che “in linea col testo proposto la scorsa settimana alle Casse dall’Inps, gli oneri sostenuti per le procedure amministrativo-contabili necessarie per l’erogazione delle prestazioni saranno divisi in base alla quota di pensione erogata da ciascun ente”. Sarà invece una Commissione di esperti a decidere chi dovrà pagare e in quale proporzione gli oneri di gestione e le commissioni bancarie (i famosi 65 euro).

Leggi anche:
Pensioni, per i lavori usuranti la domanda va fatta entro il 1 maggio  
Pensioni, cumulo gratuito per i professionisti: come fare 
Il calcolo della pensione futura sul sito Inps
Strumenti: usa il calcolatore per sapere la tua età pensionabile

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Pensioni e cumulo, riscritto l’accordo: via ai pagamenti