Crollo cantiere Firenze, la ditta dell’ex ministro Alfano è la stessa dell’incidente del supermercato a Genova

Committente del cantiere a Firenze è La Villata spa, presieduta dall'ex ministro Alfano. È la stessa dell'incidente avvenuto a Genova.

Foto di QuiFinanza

QuiFinanza

Redazione

QuiFinanza, il canale verticale di Italiaonline dedicato al mondo dell’economia e della finanza: il sito di riferimento e di approfondimento per risparmiatori, professionisti e PMI.

Il crollo nel cantiere del supermercato di Firenze potrebbe avere un precedente. Sulla recinzione che percorre il perimetro dei lavori, un cartello segnala che il committente è la ditta La Villata spa, agenzia immobiliare partecipata al 100% dalla catena di supermercati Esselunga e presieduta dall’ex ministro della Giustizia nel governo Berlusconi IV, Angelino Alfano.

Non è passato inosservato il nome dell’azienda, già noto per un altro incidente avvenuto in un supermercato della catena Esselunga. Un anno fa (il 10 febbraio 2023), nella zona di San Benigno a Genova, tre operai sono rimasti feriti dopo il cedimento di una delle rampe del parcheggio della nuova struttura del supermercato in costruzione.

Al momento non ci sono indagati, ma sotto la lente per decretare le cause del crollo sono finiti inevitabilmente i nomi legati al cantiere, tra la complessa filiera di appalti e subappalti (60 aziende), lavoratori irregolari per contratto o permesso di soggiorno e chi ha prodotto il materiale utilizzato. Intanto i pm Alessandra Falcone e Francesco Sottosanti hanno aperto un fascicolo in cui si ipotizzano reati di omicidio colposo plurimo e crollo colposo.

Crollo nel cantiere: l’azienda committente è di Angelino Alfano

In via Mariti, sulla recinzione laterale del cantiere di Firenze, un cartellone asserisce che il committente dei lavori e la ditta appaltatrice sono La Villata spa e Attività Edilizie Pavesi. Si tratta di nomi noti, gli stessi dell’incidente avvenuto un anno fa a Genova. La Villata spa, è un’agenzia immobiliare partecipata al 100% da Esselunga e presieduta dall’ex ministro Alfano, mentre a eseguire i lavori è Aep, Attività Edilizie Pavesi.

L’edizione fiorentina de La Repubblica spiega che Angelino Alfano non è solo il presidente di La Villata spa, ma anche partner dello studio legale Bonelli Eredi. Ad assicurargli il ruolo di rilievo sarebbero stati i buoni rapporti con Marina Sylvia Caprotti, la figlia di Bernardo Caprotti, il fondatore di Esselunga, e della moglie Giuliana Albera.

Esselunga ha acquisito la società per intero alcuni mesi fa, comprando da Unicredit per 435 milioni di euro il 32,5% della quota.

Il precedente: incidente in un supermercato Esselunga a Genova

Nel febbraio 2023 un incidente nel cantiere del nuovo supermercato Esselunga di San Benigno a Genova aveva ferito tre operai. Fu solo il primo, ma non l’ultimo all’interno del cantiere di Aep (Attività Edilizie Pavesi). In quell’occasione crollò la soletta all’interno del parcheggio in costruzione, mentre ad aprile a cedere fu un grosso cancello, che sfiorò un operaio, in seguito ricoverato per aver battuto la testa al suolo.

I due incidenti causarono il sequestro del cantiere con lo scopo di verificare le condizioni di sicurezza. Dopo poco i lavori sono ripresi e il supermercato è stato inaugurato il 24 maggio. Esselunga sceglie spesso la ditta Aep per costruire i nuovi punti vendita, proprio come è accaduto a Firenze.

La strage avvenuta nel cantiere fiorentino non sembra avere nulla a che fare invece con lo studio di ingegneria che ha lavorato al progetto, ovvero quello di Marco Passaleva. Il nome compare sul cartello insieme a quello di La Villata spa e Aep, ma ha spiegato a Repubblica di non essere lui il progettista del prefabbricato interessato dal crollo. Restano quindi due principali attori: La Villata spa e Attività Edilizie Pavesi. Le indagini per individuare le responsabilità, grazie all’aiuto di esperti, si muovono in queste tre direzioni: appalti e subappalti, contratti dei lavoratori e materiali scadenti.