Arriva Veev, la nuova sigaretta elettronica di Philip Morris: come funziona

La nuova sigaretta elettronica del colosso del tabacco Philip Morris aiuterà l'azienda a raggiungere l'obiettivo di far smettere di fumare 40 milioni di clienti entro il 2025

Philip Morris International ha lanciato in Italia un nuova sigaretta elettronica. Si tratta di Veev, che va aggiungersi agli altri prodotti senza combustione della compagnia, che continua a proporre nuove alternative al fumo per i tabagisti che non riescono a fare a meno del rito. L’obiettivo del colosso del tabacco è quello di far abbandonare la sigaretta tradizionale ad almeno 40 milioni di clienti entro il 2025, grazie a un investimento di oltre 7 miliardi di dollari negli ultimi 15 anni e a un team di 400 esperti di ricerca e sviluppo.

Sono 300 i ricercatori del gruppo Philip Morris International che lavorano alle tecnologie senza combustione. L’azienda ha deciso di immettere sul mercato solo prodotti sicuri supportati da evidenze scientifiche.

Philip Morris lancia la sigaretta elettronica Veev: cos’è e come funziona

L’ultimo ritrovato è la Veev Mesh, concepita in Svizzera dopo oltre 6 anni di studi. Si tratta di un sistema chiuso che utilizza dei pod progettati e prodotti nei Paesi dell’Unione Europea. Il nuovo dispositivo di vaping non necessita dunque particolari manovre di manutenzione e ricarica, che spesso rendono meno sicuri i dispositivi, né il dosaggio manuale di liquidi. Si ricarica attraverso delle capsule apposite che possono contenere nicotina.

A differenza di altre sigarette elettroniche che utilizzano i pod, è possibile personalizzare l’esperienza di Veev attraverso un’app apposita. Con lo smartphone è possibile scegliere la quantità di vapore generato e differenti profili di vibrazione. Il controllo digitale del riscaldatore inoltre impedisce il gusto il surriscaldamento e dunque il gusto di bruciato.

Veev affiancherà sul mercato l’altra sigaretta elettronica di Philip Morris International, la fortunata Iqos, lanciata sul mercato nel 2014 e utilizzata da oltre un milione di fumatori in Italia. Iqos, a differenza di Veev, utilizza il tabacco, che non viene bruciato ma solo scaldato.

Gianluca Iannelli, capo del settore Marketing & Digital di Philip Morris Italia, ha annunciato l’ingresso della compagnia nel mondo dei vaping spiegando che si tratta di un “passo importante” per fornire ai fumatori adulti valide alternative più salutari e senza combustione alla sigaretta tradizionale.

Philip Morris lancia la sigaretta elettronica Veev: dove acquistarla

Sarà possibile acquistare la sigaretta elettronica Veev di Philip Morris solo in città selezionate in una prima fase di lancio del prodotto. Nella fase pilota sarà possibile acquistarla a Milano, Torino e Genova, in tabaccheria, nei negozi Iqos e nei Puff Store. L’acquisto della e-cig e delle ricariche per il vaping, i Veev Pod, sarà possibile anche attraverso i canali digitali dell’azienda.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Arriva Veev, la nuova sigaretta elettronica di Philip Morris: come fun...