Quanto costa una corsa in taxi? Milano la più cara

Il corso di una corsa può essere influenzato da tante varianti, non esiste un prezzo fisso

Prendere il taxi è un’abitudine molto diffusa oggi. Che si tratti di turisti o di uomini e donne d’affari, chi ha necessità di muoversi in città sceglie spesso questo mezzo di trasporto.

Il costo di una corsa, tuttavia, può cambiare a seconda del tratto di strada percorso, dalla disponibilità richiesta dal passeggero al conducente e dai giorni in cui la corsa viene effettuata. Non vi è quindi un prezzo fisso per ogni tratta, perché diversi sono i fattori che possono influenzare in aumento o diminuzione il prezzo finale.

Due persone che percorrono la stessa distanza, spostandosi da un punto all’altro della città in momenti o giorni differenti, potrebbero pagare una tariffa diversa rispetto a quella ipotizzata. Il corso di una corsa, infatti, si divide solitamente in due importi:

  • uno è fisso ed iniziale e si aggira tra i 2,00 e i 3,00 euro;
  • l’altro è in rapporto ai chilometri percorsi e varia spesso tra 0,70 centesimi di euro e 1,15 euro al chilometro.

Agli importi sopra indicati, inoltre, si aggiungono poi altri sovrapprezzi, tra i quali:

  • il servizio notturno, tra i 2 e i 2,50 euro;
  • il servizio in un giorno festivo, poco più inferiore alla corsa notturna;
  • la chiamata via radiotaxi, in questo caso ogni Comune ha le sue tariffe e il tassametro parte dal punto in cui si trova il taxi al momento della chiamata;
  • il costo del bagaglio o di eventuali animali.

Non trattandosi di cifre fisse, quindi, è possibile che in una città si paghi mediamente di più rispetto ad un’altra.

A Milano, per esempio, il costo del taxi si aggira intorno a 15 euro per cinque chilometri di corsa. Il capoluogo lombardo, con i suoi prezzi, si è posizionato all’ottavo posto tra le città più care al mondo, ed è tra i posti dove si paga di più in Italia. Per la stessa distanza, a Roma si paga 13 euro, a Torino 12 e a Palermo soli 8 euro.

Negli ultimi anni, inoltre, ad incidere pesantemente sui costi è stata l’inflazione, facendo registrare un conseguente aumento dei prezzi. Secondo l’autorità di regolazione dei trasporti il costo dei taxi è cresciuto del 23% a Milano e del 37% a Roma, mentre l’aumento dei prezzi si è mantenuto intorno al 15% negli altri posti.

Quanto costa una corsa in taxi? Milano la più cara