Arriva il portale unico della pubblica amministrazione – Esordio previsto per vivi facile.it il 22 marzo. Obiettivo: portare tutti gli adempimenti burocratici online

Esordio previsto per vivi facile.it il 22 marzo. Obiettivo: portare tutti gli adempimenti burocratici online

Il ministro della Funzione pubblica, Renato Brunetta, ha presentato il sito http://www.vivifacile.gov.it, il portale unico per accedere ai servizi della pubblica amministrazione disponibile online.

Il sito sarà raggiungibile a partire dal 22 marzo. Sarà una piattaforma unica, divise in aree specifiche – cittadini, professionisti, imprese – e per tematiche – scuola, salute, previdenza, mobilità, fisco. L’obiettivo è quello di agevolare i diversi adempimenti burocratici, evitando code e spostamenti fisici a carico dei cittadini e delle imprese.

Il progetto è all’esordio e non tutti i servizi saranno immediatamente disponibili. Però già dal 22 marzo il sito consentirà di avere a disposizione una serie di servizi e di informazioni relativi ai servizi scolastici.
Secondo le previsioni di Brunetta saranno poi disponibili i servizi che fanno capo all’Aci e alla motorizzazione (rinnovo patente) e all’Inps (posizione contributiva). Dal prossimo autunno dovrebbe essere disponibile l’accesso digitale alle prestazioni sanitarie, fiscali e quelle relative al processo telematico: servizi Inps (posizione contributiva e dati pensione), dichiarazione dei redditi, modelli. Infine i servizi relativi alla giustizia (concorsi, esami, assunzioni, bandi di gara, decreti e circolari).

La registrazione sarà possibile sia online, sia attraverso per via telefonica (utilizzando Linea Amica), sia presso gli uffici preposti (al momento, per esempio, le segreterie scolastiche).
La sperimentazione durerà per circa 8 mesi: la previsione di spesa è tra i 10 e i 20 milioni di euro, una cifra che potrebbe essere sostenibile per intero da parte della PA. Anche se al momento la gratuità dei servizi non è garantita.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Arriva il portale unico della pubblica amministrazione – Esordio...