Polizze vacanze: l’assicurazione prima di partire – Viaggio organizzato? Può rivelarsi utile sottoscrivere una polizza assicurativa ad hoc, soprattutto per assistenze e spese mediche

Viaggio organizzato? Può rivelarsi utile sottoscrivere una polizza assicurativa ad hoc, soprattutto per assistenze e spese mediche

a cura di Altroconsumo

Destinazione delle vacanze scelta, tour operator anche, pacchetto viaggio pagato. Tutto è pronto per il tanto agognato relax. E se qualcosa dovesse andare storto? Quasi sempre, quando si acquista un viaggio organizzato, compresa nel prezzo c’è anche una polizza assicurativa ad hoc. Una copertura che dovrebbe aiutare a risolvere e affrontare gran parte dei problemi che si possono presentare durante la vacanza.

Cosa coprono le polizze dei tour operator

Sono quattro i tipi di tutela previsti dalle assicurazioni legate ai pacchetti vacanze.

Assistenza alla persona. La polizza fornisce supporto e aiuto in caso di malattia improvvisa, infortunio o altri eventi imprevisti: si va dall’assistenza telefonica all’organizzazione del rientro in caso di necessità.

Spese mediche. Entro un tetto massimo, le compagnie prevedono o il pagamento diretto per l’assicurato che ha bisogno di cure mediche oppure il rimborso delle spese al rientro dal viaggio. Ma solo per gli interventi urgenti che non possono essere rimandati. La copertura medica è superflua in Italia, dove potete contare sull’assistenza sanitaria pubblica. Anche nei Paesi europei, con la Tessera europea di assicurazione malattia (Team), sostitutiva del vecchio modulo E111, in caso di necessità avete diritto a essere curati nelle strutture sanitarie pubbliche. Un’assicurazione adeguata (con un tetto di almeno 50 mila euro) è invece fondamentale nei Paesi dove la sanità è privata (come Usa o Egitto) e le cure possono essere molto costose.

Bagaglio. In caso di furto, scippo, rapina o mancata riconsegna da parte della compagnia aerea, l’assicurazione risarcisce il cliente fino a un tetto massimo stabilito dal contratto. È previsto anche un indennizzo per le spese di prima necessità se la valigia viene persa o consegnata dopo un certo numero di ore dal vettore aereo. Se tenete al vostro bagaglio, ricordate che la maggior parte degli indennizzi si aggira intorno ai 500 euro: evitate quindi di portare oggetti preziosi e nel caso sottoscrivete una polizza ad hoc. Per evitare doppioni, date un’occhiata alla polizza Rc auto, che potrebbe comprendere la garanzia contro il furto o lo smarrimento della nostra valigia.

Annullamento. In caso di annullamento della partenza per morte, infortunio, malattia dell’assicurato, di un familiare o del compagno di viaggio, l’assicurazione rimborsa la penale che va versata all’organizzatore del viaggio.

Copertura supplementare
Se le coperture offerte dal pacchetto vacanze “tutto compreso” non sono ritenute sufficienti, anche in considerazione del tipo di viaggio che si effettua, c’è la possibilità di ricorrere a una polizza integrativa ad hoc, che integra e rafforza quella offerta dal tour operator. In casi come questi, la scelta migliore è quella delle polizze cosiddette “scomponibili“, che permettono al turista di acquistare solo le coperture che vuole.

A cosa prestare attenzione prima di firmare
1. Quando acquistate un viaggio organizzato, leggete con attenzione il catalogo e tutte le clausole del contratto.
2. Verificate cosa comprende la polizza assicurativa proposta dal tour operator e se c’è la possibilità di integrarla pagando un sovrapprezzo.
3. Se la polizza offerta nel pacchetto del viaggio, anche con tutte le integrazioni possibili, non vi soddisfa, non siete obbligati ad acquistarla: potete rivolgervi direttamente a una compagnia di assicurazioni.
4. Se stipulate più di un contratto, in caso di problemi la denuncia va fatta a tutte le compagnie coinvolte.
5. In viaggio portate sempre con voi il libretto che riporta le condizioni di polizza.
6. In caso vi succedano incidenti durante la vacanza, verificate cosa dice il contratto e fate attenzione a rispettare i termini e le modalità per le denunce al tour operator e all’assicurazione. Se avete dubbi chiamate sempre la centrale operativa.

Polizze vacanze: l’assicurazione prima di partire – Viaggio or...