Neopatentati, arriva l’anno di apprendistato – Si possono guidare modelli con al massimo 70 Kw di potenza. E velocità ridotta per il primo triennio

Si possono guidare modelli con al massimo 70 Kw di potenza. E velocità ridotta per il primo triennio

Entrano in vigore oggi le nuove regole per i neopatentati previste dal codice della strada, modificato nei mesi scorsi dal Parlamento. La novità principale è, in sostanza, che chi conseguirà la patente di guida a partire da oggi (quindi la legge non si applica per chi ha già preso la patente prima del 9 febbraio 2011) per un anno dovrà svolgere un periodo di rodaggio e non potrà mettersi al volante di auto troppo potenti.

Secondo l’articolo 117 del codice, infatti, il neopatentato a partire da oggi non potrà guidare autoveicoli che superano il rapporto potenza/tara di 55 kW/tonnellata. La tara è la massa del veicolo vuoto più quella del conducente (che per definizione si assume in 75 kg). Inoltre, nel caso di veicoli di “categoria M1” (le auto più comuni: “veicoli destinati al trasporto di persone, con al massimo 8 posti a sedere oltre al sedile del conducente”), il neopatentato sempre per un anno potrà guidare veicoli con potenza massima pari a 70 Kw.

Il nuovo articolo stabilisce anche che per i primi tre anni dal conseguimento della patente di categoria B non è consentito il superamento della velocità di 100 km/h per le autostrade e di 90 km/h per le strade extraurbane principali. Chi sgarra i limiti di guida e di velocità rischia una multa da 148 a 594 euro e la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente da 2 ad 8 mesi.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Neopatentati, arriva l’anno di apprendistato – Si possono ...