Motorini, va cambiata la targa. Entro febbraio

Anche i possessori di vecchi veicoli dovranno mettersi in regola. Multe oltre i 1.500 euro

L’attuale targa dei motorini – dalla forma esagonale – sta per andare in pensione. Al suo posto una tutta nuova, quadrata e con un codice alfanumerico di sei cifre. I proprietari di scooter e di microcar devono adeguarsi entro il 12 febbraio 2012, richiedendo la nuova targa e registrando il veicolo alla Motorizzazione civile. Per gli inadempimenti sono previste multe da 389 fino a 1559 euro.

La targa è personale, identifica il titolare ed è abbinata a un unico veicolo, che dovrà essere immatricolato nei registri della Motorizzazione civile, la quale provvederà a rilasciare il certificato di circolazione. Tutti i passaggi di proprietà dovranno essere registrati. Nel caso il veicolo sia omologato per due persone, è possibile trasportare un passeggero a condizione che il conducente sia maggiorenne.

La Motorizzazione civile ha fissato un calendario per procedere alla regolarizzazione. Mentre per i ciclomotori con contrassegno che inizia con le cifre 0, 1 e 2, l’obbligo di rivolgersi alla Motorizzazione è scaduto il primo giugno scorso; per i motori con targa che comincia con 3,4 e 5 il termine è il 31 luglio 2011. C’è tempo fino al 29 settembre, invece i ciclomotori targati con 6,7 e 8 come prima cifra. Devono adeguarsi entro il 28 novembre 2011 gli scooter la cui sequenza inizia per 9 o con la lettera A.

Chi non rispetta le scadenza non rischia multe a patto che si metti in regola entro il 12 febbraio 2012. Da quella data chi circolerà ancora con il vecchio contrassegno andrà incontro a sanzioni amministrative da 389 a 1559 euro.

Motorini, va cambiata la targa. Entro febbraio