Vietato fumare in auto e nei cortili – Un disegno di legge bipartisan lancia una nuova crociata contro il tabagismo

Un disegno di legge bipartisan lancia una nuova crociata contro il tabagismo

In arrivo una nuova stretta sul fumo. Sarà sanzionato fumare negli spazi all’aperto di scuole, università, ospedali, bar e ristoranti. Minori interdetti dall’acquisto e dal consumo di tabacco, con pesanti sanzioni per i commercianti che fanno i furbi. Infine divieto di fumo per chi guida un’auto. Un fondo anti-tabagismo sarà alimentato pure dall’aumento delle accise sulle sigarette, sigari e tabacco. Dunque, dopo legge Sirchia, la lotta contro il fumo si arricchisce di un nuovo capitolo, nel segno della prevenzione e dell’estensione dei divieti.

Le novità sono contenute in un disegno di legge firmato da Ignazio Marino (Pd) e Antonio Tomassini (Pdl), che la commissione Igiene e sanità del Senato sta esaminando in sede deliberante e su cui ieri sono stati ufficializzati 70 emendamenti, anche del relatore Luigi D’Ambrosio Lettieri (Pdl) e degli stessi Tomassini e Marino. Le prossime settimane saranno decisive ma la commissione avrebbe intenzione di stringere i tempi.

Il pacchetto normativo è composto da 10 articoli. Si parte dal divieto di acquisto e consumo di “prodotti da tabacco” per i minori di 18 anni nei luoghi pubblici o aperti al pubblico. Le sanzioni previste per i commercianti – devono chiedere il documento d’identità – che sgarrano sono pesanti: da 250 a 1.000 euro e sospensione di un mese della licenza (sei mesi dopo la prima infrazione).

I distributori automatici dovranno essere dotati di un sistema automatico di rilevazione dell’età dell’acquirente «tramite lettura di carte a banda magnetica».

Il divieto di fumo è esteso alle «scuole di ogni ordine e grado», ma gli emendamenti, vanno oltre. Il divieto si propone che valga anche «nelle aree esterne di pertinenza» di tutte le scuole, delle università, degli ospedali e dei luoghi di assistenza e cura. Una modifica dell’Idv (Bellisario) lo estende a chi è alla guida di veicoli.
Rivoluzione anche  per i pacchetti di sigarette e sigari: al massimo dieci pezzi. Alle confezioni, inoltre, andrà allegato obbligatoriamente un foglietto illustrativo (come i bugiardini dei farmaci) che indichi sostanze ed effetti pericolosi per i consumatori.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Vietato fumare in auto e nei cortili – Un disegno di legge bipar...