Fisco, modelli 730 e 770 a misura di cittadino

Diffusi dall’agenzia delle Entrate, promettono chiarezza e facilità di compilazione

Via libera ai modelli 730 e 770 Ordinario e Semplificato da usare nel 2011, che sono disponibili sul sito Internet dell’Agenzia con alcune novità e le istruzioni per la compilazione.

La dichiarazione dei redditi con il modello 730 che sarà compilata da milioni di lavoratori dipendenti e pensionati si presenta quest’anno con una veste rinnovata e un linguaggio più chiaro e divulgativo. Ne sono un esempio le schede di sintesi che illustrano in modo immediato chi può presentare il modello, chi è obbligato e chi, invece, è esonerato. Accanto ai ritocchi al look, non mancano novità anche sul fronte dei contenuti, con l’arrivo della cedolare secca, ossia dell’imposta sostitutiva del 20 per cento, sulle locazioni degli immobili a uso abitativo situati nella provincia de L’Aquila e una sezione, all’interno del quadro F, dedicata al rimborso del credito maturato nel 2008 e nel 2009 per le prestazioni di lavoro notturno o straordinario legate a incrementi di produttività.
Restano in campo tutti i principali sconti del Fisco, tra cui spiccano le detrazioni per le ristrutturazioni edilizie agevolate e per gli interventi volti al risparmio energetico, ma anche l’agevolazione sulle somme percepite per incremento della produttività e l’incentivo dedicato al personale del comparto sicurezza.

Restyling per i due modelli 770. Le dichiarazioni che i datori di lavoro, gli enti pensionistici e gli intermediari possono utilizzare per il periodo d’imposta 2010 arrivano online con un serie di novità che aggiornano i due modelli, adeguandoli alle recenti evoluzioni del quadro normativo.
Tra le principali modifiche del modello ordinario si segnala, per esempio, l’aggiunta di una colonna ad hoc nella sezione IV del quadro SX. Questa va compilata dagli intermediari che hanno ricevuto la dichiarazione riservata per lo scudo fiscale e serve per distinguere i versamenti delle imposte sostitutive del 7% sul valore delle attività rimpatriate e regolarizzate da quelle del 5 e del 6%.

Nel 770 Semplificato debutta un prospetto tutto nuovo, chiamato SY, che consente di gestire le somme liquidate in seguito alle procedure di pignoramento presso terzi e quelle derivanti dai bonifici effettuati per gli interventi di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico, agevolati rispettivamente con le detrazioni del 36 e del 55%.

Fisco, modelli 730 e 770 a misura di cittadino