Catene o gomme da neve? Il Governo chiarisce, ma le perplessità rimangono – Pneumatici da neve obbligatori sulle strade della Penisola? Le polemiche innescate dalla norma introdotta al Senato nel corso dell’approvazione del Dl Sviluppo. La mappa regione per regione delle statali con l’obbligo di equipaggiamento invernale

Pneumatici da neve obbligatori sulle strade della Penisola? Le polemiche innescate dalla norma introdotta al Senato nel corso dell'approvazione del Dl Sviluppo. La mappa regione per regione delle statali con l'obbligo di equipaggiamento invernale

La notizia di emendamento al decreto Crescita sulla circolazione di automezzi in caso di rilevanti eventi nevosi, presentato alla 10^ Commissione Senato, ha fatto tremare gli automobilisti più dell’ondata di gelo che si abbattuta sulla penisola.
Il provvedimento proposto, infatti, prevede la messa al bando delle catene da neve, sostituite dai più moderni (e costosi) pneumatici termici.

Le polemiche non tardano a sollevare una vera e propria tempesta, alimentata dall’ipotesi di una spesa che avrebbe pesato per almeno 500-1000 euro a famiglia.
Per rassicurare gli italiani
in merito alla novità al testo introdotta al Senato interviene il sottosegretario alle Infrastrutture e Trasporti Guido Improta, che precisa: "L’utilizzo di catene da neve e di pneumatici da neve resta equiparato".
"La norma invece – prosegue Improta – apporta significative novità sul fronte della sicurezza della circolazione, chiarendo che, in condizioni eccezionali, puntualmente individuate, l’ente proprietario di una strada (ad esempio Regione, Provincia, Anas) o il concessionario autostradale possano prescrivere l’utilizzo delle catene oppure, nel caso queste non siano utilizzabili, degli pneumatici. Qualora questa prescrizione non avvenga, la responsabilità di eventuali danni e disagi sarà addebitata all’ente inadempiente".
In sostanza, in caso di eventi nevosi rilevanti, la facoltà eventuale di imporre l’uso di pneumatici da neve verrebbe trasferita all’ente proprietario di una strada (ad esempio Regione, Provincia, Anas) o al concessionario autostradale.

Un comunicato dell’Associazione Sostenitori Amici Polizia Stradale (ASAPS) rileva, alla luce del chiarimento del Governo, che la norma non comporterebbe alcuna modifica relativa al Codice della Strada attualmente in vigore (v. l’articolo 6, comma 4, lettera e). Ma altresì si presta a una lettura che può generare equivoci e confusione: "visto che è esattamente quello che prescrive l’articolo 6 del CdS già adesso – si legge nella nota dell’ASAPS – c’è qualcuno che ci può spiegare a cosa serviva e a cosa serve quell’emendamento?" L’Associazione conclude il proprio comunicato azzardando un’ipotesi "Questo testa coda sul problema catene e neve la dice lunga su come si legifera in Italia, inserendo in un provvedimento sulla crescita del Paese un emendamento per la crescita degli interessi di qualcuno a discapito dei cittadini."
 

  L’elenco, regione per regione, delle strade in gestione Anas  interessate all’obbligo di catene o, in alternativa, agli pneumatici invernali

 ● Abruzzo  ● Marche
 ● Basilicata  ● Molise
 ● Calabria  ● Piemonte
 ● Campania  ● Sicilia
 ● Emilia romagna  ● Toscana
 ● Friuli venezia giulia  ● Umbria
 ● Lazio  ● Valle d’Aosta
 ● Liguria  ● Veneto
 ● Lombardia  

Il provvedimento riguarda tutte le regioni con decorrenza 15 novembre 2012. Per quanto riguarda le strade statali e provinciali del Trentino Alto Adige, un’ordinanza del 23 ottobre 2012 stabilisce l’obbligo di montare gomme invernali o in alternativa avere a bordo le catene da neve dal 15 novembre 2012 al 31 marzo 2013.
L’obbligo sulle strade interessate sarà segnalato da appositi cartelli azzurri: l’immagine stilizzata di uno pneumatico fasciato dalle catene indicano l’inizio dei tratti sui quali la percorrenza è soggetta all’obbligo dell’utilizzo delle gomme termiche oppure del transito con a bordo le catene.
E attenzione alle multe: per chi non è in regola, la sanzione varia su strada provinciale da 80 a 318 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Catene o gomme da neve? Il Governo chiarisce, ma le perplessità riman...