Case fantasma, fine della tregua. Arrivano le super multe – Chi non ha regolarizzato dovrà pagare gli arretrati Ici e Irpef. Partono gli accertamenti dei Comuni

Chi non ha regolarizzato dovrà pagare gli arretrati Ici e Irpef. Partono gli accertamenti dei Comuni

Scaduto il termine per la sanatoria, ovvero l’accatastamento volontario. Ora arrivano le rendite stabilite in automatico con le richiesta degli arretrati Ici e Irpef. E partiranno gli accertamenti dei Comuni sugli abusi. Le sanzioni saranno salatissime, con aumenti fino al 400%.

Dunque se entro il 30 aprile non è stata avviata la procedura di regolarizzazione, l’agenzia del Territorio parte con l’attribuzione della rendita presunta. Non sono necessarie ispezioni, fanno testo i rilevamenti aerei. La rendita così attribuita avrà valore ai fini fiscali dal 1° gennaio 2007, con l’obbligo di versare le imposte arretrare e le relative sanzioni. La nuova rendita, peraltro, non sarà comunicata direttamente agli interessati. È stata prevista la comunicazione tramite affissione nell’albo pretorio comunale, dopo averne dato notizia sulla Gazzetta ufficiale. Ma la verifica della rendita si potrà fare online, sia sul sito del Comune sia su quello dell’agenzia del territorio.

L’interessato avrà 60 giorni di tempo per presentare eventuali ricorsi, e poi la rendita diverrà definitiva.
I Comuni dovranno poi fare richiesta degli arretrati Ici e verificare la presenza di eventuali abusi edilizi. Se presenti ci sono due possibilità: il semplice recupero degli oneri di urbanizzazione mai versati, ove possibile, oppure l’ordine di demolizione nel caso in cui si tratti a tutti gli effetti di immobile abusivo in quanto costruito su terreni soggetti a vincolo, di proprietà demaniale, o sui quali era comunque vietato costruire.

Da maggio sono in vigore le nuove multe per chi non accatasta l’immobile entro 30 giorni dalla costruzione o da quando è diventato abitabile, oppure chi non dichiara nei termini gli immobili che hanno perso i requisiti per essere senti da imposte (per esempio i fabbricati rurali non più utilizzati dai coltivatori diretti). Gli importi delle sanzioni sono quadruplicate, con un importo minimo di 1.032 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Case fantasma, fine della tregua. Arrivano le super multe – Chi ...