Maxi assunzione di lavoratori stagionali per la campagna del pomodoro: figure cercate, requisiti e sedi

Il colosso Conserve Italia ha annunciato l'assunzione di oltre 1.300 lavoratori stagionali

Si apre in questa stagione come sempre la campagna dei pomodori, e scattano le offerte di lavoro in questo settore. Il colosso Conserve Italia ha annunciato l’assunzione di oltre 1.300 lavoratori stagionali da impiegare, tra metà luglio e fine settembre, soprattutto in 2 degli 8 stabilimenti italiani del gruppo.

Conserve Italia, cosa fa l’azienda

Conserve Italia è un’azienda leader in Europa nel settore delle conserve ortofrutticole, con sede a San Lazzaro di Savena (Bologna). Rappresenta una delle maggiori aziende agroindustriali operanti in Europa.

Una realtà tutta italiana aderente a Confcooperative, che in trent’anni di storia ha assunto una dimensione internazionale, caratterizzata dal controllo di diverse società presenti in Francia, Gran Bretagna, Spagna e Germania, e che si è collocata ai vertici dell’industria conserviera per fatturato, volume di materie prime lavorate e qualità dei prodotti.

Il successo di Conserve Italia e la sua presenza sui mercati – con succhi e nettari di frutta, frutta allo sciroppo, derivati del pomodoro, conserve di ortaggi e specialità alimentari – nascono da un legame profondo con la realtà agricola italiana. La società raggruppa infatti 48 cooperative di primo grado con 14mila produttori agricoli associati, che annualmente producono circa 600mila tonnellate di frutta e ortaggi destinati alla trasformazione e alla vendita con la garanzia di marche che sono sinonimo di qualità e della migliore tradizione ortofrutticola europea.

Conserve Italia, i marchi

Ne fanno parte i celebri marchi:

  • Valfrutta
  • Yoga
  • Cirio
  • Derby
  • Jolly Colombani
  • Juver
  • Foodbar
  • Bitter Salfa.

Conserve Italia, gli stabilimenti in Italia

Conserve Italia gestisce direttamente 8 stabilimenti in Italia, di cui 6 in Emilia-Romagna, 1 in Toscana e 1 in Puglia. A questi si aggiungono altri 3 impianti che fanno capo alle controllate estere, di cui 2 in Francia gestiti da Conserves France, e 1 in Spagna della Juver Alimentación.

Gli 8 stabilimenti in Italia si trovano a:

  • Imola (Bologna)
  • Massa Lombarda (Ravenna)
  • Barbiano di Cotignola (Ravenna)
  • Pomposa/Codigoro (Ferrara)
  • Ravarino (Modena)
  • Alseno (Piacenza)
  • Albinia (Grosseto)
  • Mesagne (Brindisi).

Conserve Italia, le figure ricercate

La campagna del pomodoro rappresenta un momento decisivo per il gruppo, “perché in poco più di due mesi lavoriamo il pomodoro 100% italiano conferito dai nostri soci agricoltori, che lo coltivano in oltre 5.100 ettari presenti soprattutto in Emilia-Romagna, Toscana, Lazio e Puglia” spiega il presidente di Conserve Italia, Maurizio Gardini. Il pomodoro raccolto e lavorato in questo breve periodo viene poi venduto nel corso dell’anno in oltre 80 Paesi.

Le figure ricercate sono:

  • operai generici di linea
  • conduttori di macchinari industriali automatici
  • carrellisti con patentino
  • operatori di controllo qualità
  • manutentori

Conserve Italia, i requisiti

Si richiede disponibilità al lavoro su turni, notturno compreso, sabato e festivi, e costituisce titolo preferenziale l’esperienza in contesti produttivi organizzati anche se non dello stesso settore in mansioni analoghe.

Si offre inquadramento contrattuale agricolo a tempo determinato (indicativamente da metà luglio a fine settembre) con inserimento diretto in azienda.

Conserve Italia, tutte le assunzioni divise per città

Pomposa: 445 assunzioni

La maggior parte delle assunzioni si concentra in Emilia-Romagna, nello stabilimento di Pomposa, realizzato nel periodo 2002-2004, il più grande, situato nell’area del Basso Ferrarese, che si estende su di una superficie di oltre 440mila mq, con una capacità di trasformazione complessiva pari a 350mila tonnellate di materie prime suddivise fra pomodoro, frutta e vegetali da cui si ottengono passate, polpe e concentrati di pomodoro, frutta allo sciroppo, e legumi sia in scatola che in vasi di vetro. Per questa sede è previsto l’ingresso di 445 stagionali per il solo periodo della campagna di trasformazione del pomodoro.

Ravarino: 105 assunzioni

Altri 105 lavoratori stagionali riguardano lo stabilimento di Ravarino (Modena), specializzato nella lavorazione del pomodoro.

Cento (stabilimento XII Morelli): 100 assunzioni

Per quest’anno Conserve Italia gestisce anche lo stabilimento di Cento (Ferrara) di XII Morelli, preso in affitto per due anni, dove è prevista l’assunzione di 100 lavoratori stagionali.

Albinia: 225 assunzioni

Nello stabilimento di Albinia di Orbetello (Grosseto), dove viene conferito il pomodoro dei soci della Maremma toscana e dell’Alto Lazio, sono previste invece 225 assunzioni.

Mesagne: 375 assunzioni

Nello stabilimento di Mesagne (Brindisi), l’unico al Sud, sono 375 i lavoratori stagionali che verranno assunti tra metà luglio e fine settembre, mentre altri 63 sono già stati assunti nei mesi scorsi.

Per tutte le altre figure ricercate e le posizioni aperte potete cliccare qui.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Maxi assunzione di lavoratori stagionali per la campagna del pomodoro:...