Unimpresa preoccupata da stallo istituzionale

(Teleborsa) – Il nulla di fatto per la formazione di un nuovo Governo preoccupa l’Unione Nazionale di Imprese (Unimpresa).

“Lo stallo istituzionale in cui il nostro Paese si è avvitato dopo due mesi di inconcludenti consultazioni fra i partiti politici ci preoccupa e non poco. Avevamo lanciato un appello, alle forze politiche e ai gruppi parlamentari in particolare, affinché prevalesse il senso di responsabilità per la formazione di una maggioranza e per la nascita di un governo, di cui l’Italia ha urgente bisogno”. Lo ha dichiarato il presidente di Unimpresa, Giovanna Ferrara.

Secondo il numero uno di Unimpresa “alle porte ci sono scadenze fondamentali e una ripresa che ha bisogno di misure significative per ripartire con la necessaria energia. Va approvato e probabilmente riscritto il Documento di Economia e Finanza, (DEF ) vanno trovate le coperture per evitare che si attivino le clausole di salvaguardia e aumenti l’IVA, va affrontato con determinazione il confronto con l’Unione Europea in vista della preparazione della prossima legge di bilancio”.

A questo proposito, si è espresso oggi 8 maggio, anche il Ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan che ha spiegato che “il rialzo dell’IVA, questo “può essere evitato con la legge di bilancio per il 2019”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Unimpresa preoccupata da stallo istituzionale