Tesoro, entrate tributarie in aumento e incassi da giochi boom

(Teleborsa) – Crescono le entrate tributarie nei primi 5 mesi dell’anno così come le entrate dei giochi. Lo dicono gli ultimi dati pubblicati dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF)

Nel periodo gennaio-maggio 2018, le entrate tributarie erariali si sono attestate a 162.997 milioni di euro, segnando un incremento del 2,4% (+3.793 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In particolare le imposte dirette aumentano del 3,3% e le imposte indirette dell’1,5%

Continuano a lievitare le entrate da giochi che superano 6,1 miliardi di euro,  con un aumento del 7%  rispetto allo stesso periodo del 2016 (un maggior incasso di 405 milioni di euro in cinque mesi).

Le imposte dirette

Il gettito delle imposte dirette si attesta a 83,325 miliardi (+3,3%) grazie all’aumento delle ritenute Irpef sui lavoratori dipendenti e sui pensionati (+3,1%). 

Forte crescita per il gettito dell’imposta sostitutiva sui redditi da capitale e sulle plusvalenze (+49,9%),che beneficia del versamento nel mese di febbraio dell’imposta sui risultati della gestione individuale di portafoglio in regime di risparmio gestito, frutto della performance positiva dei mercati nel corso del 2017.

E significativo appare anche il gettito dell‘imposta sostitutiva sul valore dell’attivo dei fondi pensione (+39,9%) che evidenzia i risultati positivi dei rendimenti medi ottenuti nel 2017 dalle diverse tipologie di forme pensionistiche complementari.

Cresce anche il gettito da IRES che registra una crescita di 265 milioni di euro (+17,6%).

Le imposte indirette 

Il gettito delle imposte indirette sale a 79,672 miliardi (+1,5%), favorito perlopiù dall’aumento del 2% del gettito IVA (+945 milioni di euro) e, in particolare, della componente sugli scambi interni che aumenta di 859 milioni di euro.

In linea la dinamica del prelievo sulle importazioni (+86 milioni di euro pari a +1,5%).

Forte aumento per le entrate dell’imposta di registro (+16,4% pari a 299 milioni di euro) ed i versamenti del canone di abbonamento radio e TV (+11,6% pari a 65 milioni di euro).

da segnalare una diminuzione dell’entrata delle imposte sulle assicurazioni (-76,7%) dovuta allo spostamento dei termini di versamento (da maggio a novembre) dell’acconto dell’imposta, cosi’ come previsto dalla legge di Bilancio per il 2018.

(askanews) – Roma, 5 lug 2018 – Le entrate tributarie derivanti dalle attivita’ di accertamento e controllo nei primi cinque mesi del 2018 sono aumentate complessivamente dell’8,1% rispetto allo stesso periodo di un anno fa a 3.878 milioni di euro (+291 mln). Lo rende noto il Ministero dell’economia e delle Finanze che ha pubblicato i dati sulle entrate tributarie. In particolare, spiega il Mef, 1.993 milioni di euro (-214 milioni di euro, -9,7%) sono affluiti dalle imposte dirette e 1.885 milioni di euro (+505 milioni di euro, +36,6%) dalle imposte indirette.

Tesoro, entrate tributarie in aumento e incassi da giochi boom