Tasse, più tempo per i contribuenti in difficoltà

Maggior tempo per pagare a rate e commissioni più basse

Il fisco in aiuto ai contribuenti. Chi deve dei soldi all’erario, agli istituti previdenziali o agli enti locali e sta già beneficiando di una dilazione senza riuscire ad adempire regolarmente potrà ulteriormente rateizzare gli importi. In pratica alle consuete 72 rate, in caso di ulteriore peggioramento della situazione economica si aggiungeranno un dilazione supplementare fino ad altri 72 mesi, purché non sia intervenuta alcuna decadenza. Spetta ai debitori attivarsi prima che intervenga la decadenza.
Inoltre scompaiono le spese d’incasso – fino al 9% dell’importo – di cui beneficiavano gli agenti della riscossione.

Complessivamente la restituzione del debito potrà avvenire in un intervallo massimo di 12 anni e il contribuente, al posto di un piano di rimborso a quote costanti, potrà chiedere rate variabili di importo crescente per ciascun anno.
La misura, in realtà, non è del tutto nuova. Infatti il decreto milleproroghe aveva già previsto una simile facoltà ma con durata limitata nel tempo. Il decreto salva-Italia rende la rateizzazione allungata strutturale.

Ricordiamo, inoltre, che in sede di conversione la manovra Monti ha cambiato direzione sulla punibilità penale per gli evasori. Mentire al fisco non sarà più reato, lo sarà esibire documenti falsi. Dunque la punibilità resta per chiunque “esibisce o trasmette atti o documenti falsi”, mentre viene meno per il contribuente che “fornisce dati e notizie non rispondenti al vero”.

Infine, sempre in tema di imposte, è stata risolta la questione del pagamento delle imposte e dei contributi previdenziali per i territorio dell’Abruzzo colpiti dal sisma del 2009. Dopo una serie di incontri del presidente della Regione e commissario per la ricostruzione, Gianni Chiodi, al ministero dell’Economia e in altri enti coinvolti nella vicenda, si è deciso che i contributi previdenziali, così come le imposte sulle persone fisiche, si pagheranno in 120 rate e abbattute del 60% a partire dal 1° gennaio 2012.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Tasse, più tempo per i contribuenti in difficoltà