Finanziaria 2010, arriva lo scontrino fiscale Gratta e Vinci

Dal cilindro dell’amministrazione finanziaria potrebbe arrivare una rivoluzionaria misura per combattere l’evasione

La Finanziaria 2010 e stata approvata dal Senato e a breve dovrebbe iniziare la seconda lettura della Camera, in Commissione Bilancio. Tra le novità allo studio – da inserire in un probabile maxi emendamento – ci dovrebbe essere anche lo scontrino fiscale Gratta e Vinci.
Chiedere lo scontrino fiscale potrebbe diventare conveniente: sarebbe rilasciato un nuovo tipo di ricevuta che consentirebbe di partecipare all’estrazione di un premio messo in palio dallo Stato. Come detto, l’ipotesi potrebbe confluire nell’esame della Finanziaria, anche se per l’attuazione si rimanderebbe, comunque, a un decreto.

L’ipotesi mira a risolvere il problema dell’evasione fiscale in Italia: la speranza di vincere un premio senza dubbio potrebbe invogliare il cliente a richiedere lo scontrino fiscale.

A proporre l’idea a ottobre scorso, e stato il deputato del Pdl Giorgio Jannone che aveva richiesto di rilasciare un tagliando Gratta e Vinci gratuito per ogni tot euro di spesa, insieme allo scontrino fiscale. “L’obiettivo e incentivare i consumatori a richiedere lo scontrino fiscale a commercianti ed esercenti copiando un modello già esistente in Cina” aveva detto Jannone. “Il consumatore potrà vincere una parte della somma spesa che gli verrà rimborsata direttamente dal commerciante. A quest’ultimo i premi saranno messi a disposizione dal ministero delle Finanze” aveva chiarito l’onorevole.

La richiesta di Jannone scaturiva dall’esperienza più che positiva vissuta dalla Cina che ha adottato la medesima proposta: “lo scontrino Gratta e Vinci in Cina ha permesso di ottenere un incremento esponenziale degli scontrini rilasciati dai commercianti. I clienti hanno il vantaggio di poter vincere un premio senza alcun esborso aggiuntivo e, incentivati da ciò, pare richiedano lo scontrino Gratta e Vinci in percentuali vicine al 98%“, aveva affermato Jannone.

Finanziaria 2010, arriva lo scontrino fiscale Gratta e Vinci