Pensioni, Renzi vuole raddoppiare la 14esima fino a mille euro

Il premier a Quinta Colonna: "Il nostro obiettivo sarebbe arrivare il più possibile vicino ai 1000 euro di pensione"

(Teleborsa) – Renzi alla lavagna sulle pensioni. Ieri durante la trasmissione Quinta colonna su Rete4, il presidente del Consiglio ha illustrato le intenzioni del Governo sulla quattordicesima ai pensionati. “Alle pensioni minime, a quelli che arrivano fino a 750 euro, viene data oggi una quattordicesima, circa 40 euro al mese. A questi raddoppiamo la quattordicesima, in un’unica soluzione”, ha spiegato il premier dimostrando come in questo modo la quattordicesima potrebbe salire sino a 960 euro l’anno.

Matteo Renzi ha poi parlato dei progetti sulle cartelle Equitalia, annunciando di voler operare una nuova rottamazione cancellando gli interessi di mora, sanzioni e aggio di riscossione. Non si tratterebbe di una sanatoria in quanto il piano prevede il pagamento di tutte le imposte dovute.

In ballo anche una nuova voluntary disclosure, ossia della procedura per l’emersione dei capitali detenuti illecitamente all’estero.

Per il taglio dell’Irpef, chiesto a gran voce da molte associazioni, bisognerà attendere il 2018 mentre nel 2017 è stato scongiurato l’aumento dell’IVA e previsto un taglio delle tasse alle imprese.

Leggi anche:
Pensioni, Governo punta ad allargare la platea per la quattordicesima
Pensione anticipata, le tre strade per richiedere l’Ape
Pensione anticipata, quanto ci costa lasciare prima il lavoro: il calcolo
Pensione anticipata, ecco l’uscita “su misura”. Come funziona
Pensioni, dall’Ape alle minime: cosa cambierà nel 2017
Pensioni, Boeri: “Aumentare le minime e ridurre il bonus della 14esima”
Tutto su: pensione anticipata

Pensioni, Renzi vuole raddoppiare la 14esima fino a mille euro