Peggiorano conti pubblici: Tesoro, fabbisogno vola a 48,8 miliardi

(Teleborsa) – Nei primi quattro mesi dell’anno, il fabbisogno del settore statale è stato di 48,8 miliardi, in aumento di circa 17 miliardi rispetto allo stesso periodo del 2019. Lo rende noto il Ministero dell’Economia sottolineando di fatto un peggioramento dei conti pubblici.

Ad aprile – aggiunge il Tesoro – il fabbisogno è stato di 17,9 miliardi, in aumento di circa 15 miliardi nel confronto con lo stesso mese dell’anno scorso (2,9 miliardi).

Pesano . spiega il MEF – la “forte contrazioni delle entrate fiscali, con i versamenti tributari e contributivi sospesi per contenere l’emergenza Covid-19, e i maggiori pagamenti dell’Inps per le indennità previste dal Dl Cura Italia“.

Dal lato della spesa – sottolinea il Tesoro – si segnalano i “maggiori prelievi dell’INPS per l’erogazione delle indennità previste dal decreto Cura Italia e i maggiori pagamenti degli enti territoriali e delle amministrazioni centrali per sostenere le misure legate al contenimento dell’emergenza. La spesa per interessi sui titoli di Stato presenta un leggero aumento di circa 200 milioni”.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Peggiorano conti pubblici: Tesoro, fabbisogno vola a 48,8 miliardi