E’ partito il super-ticket sulla sanità. Ma alcune regioni si oppongono

Dal Piemonte alla Sardegna, passando dal Veneto e l'Emilia. Nove regioni italiane non hanno introdotto la maggiorazione su visite ed esami

Di fronte ai panzer della manovra economica sopravvivono (per ora) alcune sacche di resistenza. Sono le regioni che si oppongono all’introduzione del ticket sanitario appena stabilito dal provvedimento del governo: 10 euro sulle visite specialistiche e gli esami diagnostici e 25 euro sui “codici bianchi” al pronto soccorso (ovvero gli interventi non urgenti per cui il paziente potrebbe tranquillamente rivolgersi al proprio medico curante)

Il nuovo tributo, che si applica da ieri, sta dividendo le regioni italiane, con un fronte dei “no ticket” abbastanza ampio. Sono nove al momento le amministrazioni regionali che per ora lo hanno congelato, cercando fonti di gettito alternative per  evitare una tassa “regressiva”, cioè che pesa di più sulle fasce deboli della popolazione perché è uguale per tutti e non cresce con l’aumentare del reddito (principio generale della “progressività” delle imposte).

Le regioni che non applicano il ticket attualmente sono:

  Piemonte,
  Valle d’Aosta,
  Trentino-Alto Adige (solo per i codici bianchi),
  Veneto,
  Emilia-Romagna,
  Toscana,
  Umbria,
  Sardegna.

Altre tre regioni – Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sicilia – devono ancora decidere se introdurre o meno il nuovo tributo.

In tutte le altre il dado è tratto e il ticket  è già una realtà. Il pagamento è iniziato, ad esempio, in Lazio (che l’ha introdotto a macchia di leopardo solo in alcune Asl e ha fatto sapere che sta pensando ad alcune forme di esenzione per i meno abbienti), in Lombardia (che annuncia misure di compensazione analoghe) e in Liguria (in quest’ultima regione si somma al ticket già esistente e si può arrivare a pagare quasi 50 euro per un’esame del sangue).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

E’ partito il super-ticket sulla sanità. Ma alcune regioni si&n...