Non versa l’Iva, la Finanza gli sequestra la Ferrari

Contestazione da un milione di euro da parte delle fiamme gialle a un imprenditore lecchese

L’omesso versamento dell’IVA è costato caro ad un imprenditore del lecchese. Caro almeno quanto il prezzo della sua Ferrari 458, prontamente sequestrata dalle Fiamme Gialle. Al termine delle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica dal Sostituto Procuratore Paolo Del Grosso, i militari della Guardia di Finanza di Lecco hanno sottoposto a sequestro preventivo beni per circa 1 milione di euro.

Si tratta del relativo omesso versamento dell’IVA dovuta per l’anno 2013. L’imprenditore è stato quindi segnalato dalle Fiamme Gialle lecchesi per il reato previsto e punito dall’art. 10 ter del decreto legislativo 74/2000, “Omesso versamento di IVA”.

Su disposizione della locale Procura della Repubblica, i finanzieri al fine di recuperare quanto dovuto e fraudolentemente non versato al fisco dall’imprenditore investigato, hanno quindi proceduto al sequestro di conti correnti bancari, quote societarie ed una Ferrari modello “458”.

Leggi anche:
Evasione fiscale, se a denunciarti è il tuo vicino. Boom di segnalazioni

Non versa l’Iva, la Finanza gli sequestra la Ferrari