Le multe stradali si potranno pagare a rate

Dilazione oltre i 200 euro. Il pagamento può essere ripartito fino a 60 rate

I trasgressori stradali in difficoltà economica potranno usufruire alla rateizzazione delle sanzioni pecuniarie e proporre ricorso al giudice di pace nel caso di rigetto della domanda di ammissione a tale possibilità. Inoltre chi incorre nella sospensione della patente di guida ha la possibilità di ottenere un permesso a ore è limitato alle ipotesi di semplice infrazioni amministrative. Sono queste le novità contenute nella circolare del ministero dell’Interno n. 6535/2011.

Dunque per le sanzioni di importo superiore a 200 euro il contribuente può chiedere, entro 30 giorni, la ripartizione del pagamento in rate mensili qualora si trovi in condizioni disagiate. La presentazione della domanda prevede l’eventualità di ricorrere al giudice di pace.
Entro 90 giorni l’autorità competente deve adottare un provvedimento di accoglimento o di rigetto contro il quale si può ricorrere al giudice di pace. In caso di accoglimento della richiesta il pagamento potrà essere ripartito fimo a 60 rate con l’applicazione degli interessi. L’ammontare di ciascuna rata non potrà essere inferiore ai 100 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Le multe stradali si potranno pagare a rate