Manovra, stangata su Suv e transazioni finanziarie

Auto di grossa cilindrata e banche nel mirino di Tremonti

Continuano a ricorrersi le voci sui contenuti della manovra per il contenimento della spesa pubblica. Le ultime novità riguardano le pensioni per le donne. L’innalzamento dell’età dovrebbe slittare al 2020. Mentre prende corpo l’ipotesi di un’imposta del 35% sul trading speculativo delle banche e di un tassa maggiorata sulle auto di grossa cilindrata.

Pensioni
L’innalzamento dell’età per le donne sarà graduale e partirà dal 2020 per arrivare ai 65 anni nel giro di dieci anni. L’altra ipotesi, più penalizzante, farebbe partire il giro di vite dal 2012, mentre un’altra soluzione prefigura un percorso decennale a partire dal 2015.

Trading
Potrebbe arrivare un’imposta del 35% sulle attività di trading speculativo svolte dalla banche. La misura introduce un nuovo articolo nel Testo unico per le imposte sui redditi: «Tassazione separata del risultato complessivo netto della gestione delle attività finanziarie detenute per la negoziazione» per le banche. Esclusi i titoli di debito e gli Oicr (Organismi d’investimento collettivo di risparmio).

Auto di grossa cilindrata
Il governo sarebbe pronto ad introdurre il superbollo per i Suv e le auto di grossa cilindrata. La nuova sovrattassa si andrà ad aggiungere al bollo auto e sarà a discrezione delle regioni: il superbollo dovrebbe andare a colpire tutte le automobili con potenza a partire da 170 cavalli o 125 kilowatt.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Manovra, stangata su Suv e transazioni finanziarie