Finanziaria 2009, pochi soldi alle famiglie – L’obiettivo è finanziare le imprese per sostenere la crescita. Per i privati solo proroghe di vecchie agevolazioni

L'obiettivo è finanziare le imprese per sostenere la crescita. Per i privati solo proroghe di vecchie agevolazioni


Economia reale, ben tornata. Dopo mesi di consultazioni affannose al capezzale della finanza, forse ci siamo accorti che oltre alle Borse e alle banche esistono anche i lavoratori, le imprese e i consumatori. In altre parole, prima di investire e proteggere la nostra ricchezza, dovremmo preoccuparci di crearla e distribuirla.

Non a caso, la nuova legge finanziaria – appena varata dal governo e ora in discussione alla Camera – è stata annunciata come una serie di “misure a sostegno dell’economia reale”. In realtà si tratterà di una finanziaria “light“, perché il grosso degli interventi sono stati già messi in atto con la manovra d’estate. Insomma, non ci aspettano lacrime e sangue ma nemmeno aiuti sostanziali alle famiglie e ai loro redditi. Come ricorda il ministro Tremonti, infatti, la manovra porrà “la massima attenzione al finanziamento alle imprese“. Per i privati vengono solamente confermate alcune agevolazioni già esistenti. Vediamo quali.

Ristrutturazioni, è ancora 36%

Si tratta ormai di un’agevolazione storica, prorogata di anno in anno dalle diverse Finanziarie e ora confermata ulteriormente fino al 2011. Prevede la detrazione nella dichiarazione dei redditi del 36% e l’aliquota Iva agevolata del 10% sulle spese per gli interventi di recupero edilizio.

Gasolio e Gpl meno cari dove fa più freddo

Per tutto il 2009 sono confermati gli sgravi fiscali sul costo del gasolio e del Gpl per riscaldamento utilizzati nei comuni della zona climatica E (la più fredda) non completamente raggiunti dal metano.

Nidi, detraibile una (mini) retta

Un’altro vecchio bonus per le famiglie con figli piccoli che viene riconfermato: la detrazione Irpef del 19% delle rette per gli asili nido fino a un tetto di spesa di 632 euro all’anno per ogni figlio (in pratica la detrazione massima è di 120,08 euro, mediamente la retta di una settimana).

Bonus per l’abbonamento dell’autobus

Prorogato per tutto il 2009 anche un’altra detrazione nella misura del 19%: quella relativa al costo degli abbonamenti per i mezzi pubblici. Anche in questo caso la spesa massima detraibile è di 250 euro e quindi la detrazione massima di 47,50 euro.

Più soldi agli statali

Nonostante la sua crociata “anti-fannulloni”, nella Finanziaria 2009 il governo prevede un notevole budget per gli stipendi degli statali. Le risorse per i rinnovi contrattuali sono aumentate di 1.560 milioni di euro per il biennio 2008-2009. Altri 680 milioni sono stanziati dal 2009 per gli aumenti salariali, la gran parte dei quali (586 milioni) vanno alle forze armate e ai corpi di polizia.

Belice, mai perdere le speranze?

Infine una piccola chicca: è prorogata fino al 31 dicembre 2009 l’esenzione dalle imposte di bollo, di registro, ipotecaria e catastale le tasse sulle concessioni governative per tutti gli atti relativi alla ricostruzione o riparazione degli immobili danneggiati dal terremoto del Belice. Si parla del gennaio 1968. Un bel modo per festeggiare il 40° anniversario. (A.D.M.)

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Finanziaria 2009, pochi soldi alle famiglie – L’obiettivo ...