L’arma del Fisco contro gli evasori: arriva la lettera per autodenunciarsi

L'Agenzia delle Entrate invierà lettere per autodenunciarsi agli evasori inadempienti rintracciati tramite l'incrocio dei dati

Evasore avvisato, mezzo salvato. Anche quest’anno, l’Agenzia delle Entrate spedirà la “lettera per autodenunciarsi” agli evasori inadempienti.

Si tratta di un documento che verrà inviato a chi non avrà presentato la dichiarazione dei redditi e verrà individuato grazie all’incrocio dei dati bancari. L’iniziativa è nata l’anno scorso e ha riscosso un incredibile successo, arrivando a spingere quasi la metà degli evasori rintracciati a estinguere di propria stessa iniziativa i debiti col fisco.

Nel 2015 infatti sono state spedite ben 220.000 di queste lettere, e sorprendentemente 105.000 evasori hanno risposto sanando la propria posizione e permettendo così al fisco di riscuotere oltre 300 milioni di euro che altrimenti sarebbero andati perduti. Dunque per la prima volta viene stimato il risultato dovuto al miglioramento della compliance, ovvero l’adempimento spontaneo dei contribuenti.

Sebbene nel 2014 si sia riusciti a racimolare ben 14,9 milioni di euro dagli evasori fiscali grazie alle manovre di recupero varate per questo scopo, Repubblica ha riportato l’indiscrezione secondo cui il fondo per il taglio delle tasse quest’anno rimarrà a secco. Ecco perché, per contrastare l’evasione fiscale, l’Agenzia delle entrate ha deciso di riutilizzare le lettere di autodenuncia.

Leggi anche:
Scadenze, documenti 730: cosa si deve fare?
730 precompilato, mancano ancora i dati per le detrazioni dei figli
Equitalia bussa alla porta dei clienti dei contribuenti morosi
Fisco: per pagare le tasse lavoriamo un mese in più degli inglesi
Equitalia addio? Verrà assorbita dall’Agenzia delle Entrate
Equitalia: entro il 2017 arriva la sanatoria
Equitalia pignora i piccoli e ignora i grandi evasori
Pignoramenti: ecco cosa può portarti via Equitalia e cosa no
Equitalia: come pagare avvisi e cartelle. La guida

L’arma del Fisco contro gli evasori: arriva la lettera per ...