Fisco: nella precompilata 2018, un miliardo di dati

(Teleborsa) – Tempo di dichiarazione dei redditi per i contribuenti italiani. L’Agenzia delle Entrate fa sapere come entro il 16 aprile sarà possibile visualizzare la propria dichiarazione precompilata. A partire dal 2 maggio fino al 23 luglio sarà possibile accettare, modificare e inviare il 730 oppure modificare il modello Redditi, che, invece, potrà essere trasmesso dal 10 maggio al 31 ottobre.

In costante aumento, in tutti i settori presi in esame, il numero di dati che passano attraverso i server dell’Agenzia, in totale ben 925 milioni con un incremento del 3,5% rispetto a quelli inseriti lo scorso anno. Boom di dati per la sanità: 720 milioni riguardanti le spese sanitarie sostenute dai cittadini (+4,3%) rispetto a quelli trasmessi nel 2017. Oltre 3,8 mln per i rimborsi (+20,3%).

Salgono anche le informazione relative ai bonifici per ristrutturazioni edilizie (16 milioni, +1,5%), così come premi assicurativi (95 milioni, +1,6%) e tasse universitarie (3,5 milioni, +1,2%). New entry 2018 i dati (circa 500 mila) relativi alle rette per asili nido.

Sarà possibile accedere direttamente on line alla propria dichiarazione precompilata tramite il Sistema Pubblico per l’Identità Digitale (SPID), con le credenziali dei servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate, con il PIN rilasciato dell’Inps, oppure rivolgendosi al CAF o a professionisti abilitati.

Fisco: nella precompilata 2018, un miliardo di dati