Fisco, Gualtieri: “Si lavora su scaglionamento cartelle”

(Teleborsa) – Il Ministro Gualtieri annuncia che si lavora per un possibile “scaglionamento” delle cartelle in arrivo da parte dell’Agenzia della Riscossione e degli atti dell’Agenzia delle Entrate, per “diluire nel tempo” l’invio e “ridurre la pressione sui contribuenti”. E annuncia anche la possibilità di “una riduzione degli importi” a favore dei “soggetti che abbiamo subito un calo del fatturato per effetto pandemia”.

“Questi sono gli elementi di un provvedimento che stiamo finalizzando consapevoli della scadenza del primo febbraio”, ha detto Gualtieri partecipando a Telefisco2021, in vista dello scadere del congelamento delle cartelle il prossimo 31 gennaio.

“Per le imposte che sono state differite, una loro possibile riduzione o eliminazione” – ha spiegato il titolare del MEF – “è uno degli strumenti possibili nel quadro della predisposizione delle misure dei ristori”.

Il Ministro ha parlato anche dei ristori, affermando che “l’Italia è stato il Paese più rapido ad erogare i ristori in Europa” e ciò “”è stato possibile grazie all’efficacia della fatturazione elettronica, alla competenza dell’Agenzia delle entrate e alla dedizione di tante persone che hanno lavorato in condizioni difficili per mesi”.

A proposito dello scostamento di bilancio, Gualtieri ha precisato che in questa fase istituzionale “serve misura e sobrietà”, ma ha anche assicurato che le risorse per la cassa integrazione “ci sono” e vi sarà un “intervento significativo”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Fisco, Gualtieri: “Si lavora su scaglionamento cartelle”