Fisco, entrate tributarie in crescita con imposte su plusvalenze, fondi pensione e giochi

(Teleborsa) – Entrate tributarie in leggero aumento nei primi 7 mesi dell’anno. Lo rileva il rapporto del Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), da cui emerge che nel periodo gennaio-luglio 2018, le entrate tributarie erariali ammontano a 249 miliardi di euro, con un incremento dello 0,6% (+1.561 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il dato sino a giugno era negativo. Al risultato contribuiscono sia le imposte dirette (+0,2%) sia quelle indirette (+1,1%).

“Il dato del gettito risulta influenzato dallo slittamento dei termini per i versamenti dell’autoliquidazione Irpef, dal 30 giugno (che era sabato) al 2 luglio”, commenta il MEF, aggiungendo che il dato risente anche dello “spostamento, dal mese di maggio al mese di novembre, del versamento dell’acconto dell’imposta sulle assicurazioni. Al netto di questo acconto le entrate tributarie erariali mostrano un incremento dell’1,1%”. 

Le imposte dirette

Il gettito delle imposte dirette risulta pari a circa 136 miliardi di euro, con un aumento di 292 milioni di euro (+0,2%) rispetto ai primi sette mesi del 2017.

Forte crescita per le ritenute Irpef sui lavoratori dipendenti e sui pensionati (+3,3%), ma l’aumento più significativo, anche per effetto della brillante performance dei mercati nel 2017, virene riportato dall’imposta sostitutiva sui redditi da capitale e sulle plusvalenze (+36,5%) e dall’imposta sostitutiva sul valore dell’attivo dei fondi pensione (+39,1%).

Il gettito IRES evidenzia una diminuzione (-8%) per effetto della riduzione di 3,5 punti percentuali dell’aliquota prevista dalla Legge di Stabilità 2016 e dell’applicazione della maggiorazione della deduzione degli ammortamenti (c.d. superammortamento) contenuta nella Legge di Bilancio per il 2017. 

Le imposte indirette

Il gettito delle imposte indirette ammonta a 112,6 miliardi di euro con  una crescita di 1.269 milioni di euro (+1,1%). Il risultato è legato all’andamento del gettito IVA (+1.243 milioni di euro, +1,9%) e, in particolare, della componente sugli scambi interni che aumenta di 829 milioni di euro. Positiva la dinamica del prelievo sulle importazioni (+414 milioni di euro, +5,3%).

Crescono anche i versamenti del canone di abbonamento radio e TV (+6,9%, pari a 65 milioni di euro) e dell’imposta di bollo (+11,5%, pari a 466 milioni di euro). 

Entrate da giochi sempre più copiose 

Le entrate dei giochi  ammontano a 8,5 miliardi di euro con una variazione positiva di 501 milioni di euro (+6,3%) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Fisco, entrate tributarie in crescita con imposte su plusvalenze, fond...