Dichiarazioni fiscali in arrivo, tutti i documenti da raccogliere

Certificazioni di redditi da lavoro, immobili, spese detraibili. Tutta la documentazione da presentare per il 730

Le scadenze fiscali importanti stanno per arrivare. Prima tra tutte, la dichiarazione dei redditi per dipendenti e pensionati, cioè il modello 730. Niente panico, la scadenza non è immediata: il 730 va presentato al datore di lavoro entro il 2 maggio o al Caf entro il 31 maggio. Quello che invece è bene cominciare fin da ora è la raccolta delle “carte”. Un’incombenza faticosa se non abbiamo l’abitudine di conservare con ordine i documenti, ma un passo fondamentale per arrivare all’appuntamento con il fisco con tutto ciò che serve.

Ecco in sintesi quali sono i documenti da raccogliere per la dichiarazione dei redditi. Alcuni (come le certificazioni dei redditi) sono obbligatori, altri (come i giustificativi delle spese) sono facoltativi e vanno a vantaggio del contribuente. Tutta la documentazione è riferita all’anno passato.

Redditi

   Copia della dichiarazione dei redditi dell’anno scorso (se è stata presentata).

Cud 2011, ovvero la certificazione dei redditi da lavoro (e assimilati) o pensione percepiti nel 2010 (che le aziende dovrebbero aver consegnato entro il 28 febbraio).

Certificazioni dei redditi del coniuge e di altri familiari fiscalmente a carico, se ce ne sono.

Certificazioni di altri eventuali redditi (es. collaborazioni occasionali, cessione di diritti d’autore, ecc.) che devono essere consegnate dal sostituto d’imposta (cioè da chi ha corrisposto il reddito).

Documentazione relativa agli assegni alimentari percepiti dal coniuge separato o divorziato.

Immobili

Atti notarili di immobili acquistati, ereditati o venduti nel corso del 2010

Ricevute di pagamento dell’Ici nel 2010.

Contratti per immobili dati in affitto (redditi da locazione).

Spese detraibili

Ricevute per ticket sanitari e visite mediche private, scontrini fiscali per acquisto di farmaci (che devono riportare il codice fiscale del contribuente).

Documentazione relativa al pagamento degli interessi passivi su mutui per la “prima casa”.
 
Polizze di assicurazione vita e infortuni.

Polizza Rc Auto in cui è incorporato il contributo Ssn (detraibile).

Ricevute delle tasse scolastiche per i figli.

Fatture per spese funebri di congiunti.

Ricevute per erogazioni liberali (donazioni) alle Onlus

Assegni alimentari corrisposti al coniuge separato o divorziato.
 
Ricevute di versamenti per pensioni integrative.
 
Fatture per interventi di recupero edilizio (detrazione del 36%) ed eventuali fatture sostenute per l’acquisto di mobili destinati all’arredo
 
Fatture per interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici (detrazione del 55%).

(A.D.M.)

Dichiarazioni fiscali in arrivo, tutti i documenti da raccogliere