Decreto sviluppo, prelievo sui baby pensionati e mini patrimoniale

Lavori in corso per il provvedimento sulla crescita: si cercano risorse per il rilancio dell’economia

Maggioranza e tecnici del Tesoro al lavoro per reperire quei 4-5 miliardi di euro che saranno utilizzati per il rilancio dell’economia. Sono due le misure alle quali si sta pensando con l’obiettivo di inserirle nel decreto sviluppo.

La prima ipotesi interessa le pensioni. Si tratterebbe di un prelievo sui cosiddetti baby pensionati: un mini-contributo di solidarietà dell’1%, anche per finanziare, seppure solo in piccola parte, l’alleggerimento della contribuzione per i contratti di apprendistato. Il prelievo sarebbe dell’1% e scatterebbe sugli assegni pensionistici di cui beneficiano coloro che sono usciti dal lavoro con meno di 50 anni di età. Si sta pure valutando anche un criterio aggiuntivo: estensione del contributo di solidarietà a chi è riuscito ad andare in pensione con un’anzianità contributiva inferiore a 25 anni. Probabilmente si terrà conto anche del reddito familiare, un’ipotesi è quella di attuare la stretta solo oltre una certa soglia di reddito, 20mila/30mila euro all’anno. In alternativa si pensa di fare scattare il prelievo sulla fetta dell’assegno eccedente l’integrazione al minimo (circa 500 euro mensili).

L’altra misura sui cui si lavora è la patrimoniale. Dovrebbe essere un intervento “leggero”, ovvero una piccola patrimoniale pari al 1,5 per mille sui patrimoni superiori al milione e mezzi di euro.

Inoltre si sta mettendo a punto il possibile aggiornamento delle rendite catastali. Si parla di una rivalutazione pari al 25%. Introducendo così di fatto un prelievo strutturale sugli immobili o meglio sulle compravendite e l’Ici (futura Imu secondo il federalismo fiscale) applicata su tutti i beni diversi dall’abitazione principale. Beni strumentali delle imprese compresi.

 

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Decreto sviluppo, prelievo sui baby pensionati e mini patrimoniale