Dichiarazioni, se il commercialista sbaglia il contribuente non paga

L’esonero dalle sanzioni resta anche in assenza di una sentenza penale di condanna

Non deve essere sanzionato il contribuente che abbia commesso violazioni  imputabili al professionista che ha redatto la dichiarazione dei redditi. Anche in mancanza di una sentenza penale definitiva a carico dello stesso professionista.
E’ questo l’oggetto della sentenza n. 25136/2009 della Corte di cassazione che conferma l’esonero da sanzioni anche al di fuori della fattispecie disciplinata nell’articolo 1, legge n. 423/1995 (prevede la sospensione della riscossione delle soprattasse e delle pene pecuniarie – per omesso, insufficiente o ritardato versamento d’imposta – qualora la violazione consegua alla condotta illecita, penalmente rilevante).

Nella questione oggetto di giudizio, un contribuente era rimasto vittima della condotta illecita del professionista, che non aveva presentato la dichiarazione, né aveva versato le imposte. Dopo l’accertamento dell’illecito da parte dell’amministrazione finanziaria, il contribuente aveva chiesto l’esonero da sanzioni. Richiesta respinta perché – secondo il Fisco – l’annullamento della sanzioni è previsto solo in presenza di sentenza definitiva di condanna.
Opinione completamente ribaltata dalla Suprema Corte. La Cassazione, infatti, ha osservato come la previsione richiamata dall’amministrazione non esaurisca la casistica dell’esonero da sanzioni. In base all’articolo 6 del decreto legislativo n. 472/97 il contribuente non è punibile quando il pagamento del tributo non è stato eseguito per un fatto denunciato all’autorità giudiziaria. Poiché, in virtù del principio di non contestazione, risultava evidente in atti che il contribuente/cliente aveva presentato denuncia a carico del professionista, e poiché la disposizione del 1997 non richiede l’esistenza di un giudicato penale, le sanzioni sono state conseguentemente annullate.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Dichiarazioni, se il commercialista sbaglia il contribuente non p...