Castelli: manovra importante, a gennaio extra-deficit per fisco e impianti di sci

(Teleborsa) – Nessun condono, lo scostamento di bilancio che verrà chiesto a gennaio riguarderà tutti i settori colpiti dall’emergenza Covid e coloro che a causa della pandemia stanno affrontando serie difficoltà. È quanto ha assicurato la viceministro del Ministero dell’Economia, Laura Castelli, in un’intervista al Fatto Quotidiano.

“È indispensabile continuare ad attuare i piani a cui stiamo lavorando, dal Salva-imprese alla partita del Fisco. Per questo serve un’ulteriore richiesta di extra-deficit. Sui numeri si sta ragionando: i decreti, la manovra e il Recovery vanno visti come parte di uno stesso piano industriale”. Quanto ad adempimenti fiscali e cartelle esattoriali, la viceministro ha dichiarato che “serve una rottamazione ‘quater’ per gli anni dal 2016 al 2019 per dare respiro a quei contribuenti con morosità incolpevoli. Un nuovo saldo e stralcio potrebbe evitare la notifica di milioni di cartelle”.

Per gennaio sono attesi anche i provvedimenti per gli impianti sciistici: “Stiamo lavorando per ristorare le aziende che per DPCM non hanno mai chiuso, ma che hanno comunque avuto forti cali di fatturato. In cima alla lista ci sono pure i proprietari degli impianti di sci. In Francia gli hanno dato il 50% di quello che hanno perso”.

In attesa che il Senato approvi in via definitiva la manovra da 40 miliardi, Castelli ha spiegato che nella legge di Bilancio “sono state gestite le risorse per aiutare settori specifici, come aeroporti, automotive o autonomi. Abbiamo fatto una manovra di 40 miliardi con misure importanti, come quella sul rientro di cervelli, innovative e rivoluzionarie”. “Di mancette o cose schifose non ne ho viste, non c’e’ stato nessun finanziamento alle associazioni dei parenti dei deputati”, ha puntualizzato.

Particolare attenzione è stata dedicata al lavoratori autonomi. “Per loro è stato introdotto l’Iscro, un nuovo ammortizzatore sociale – ha spiegato – ha sottolineato la viceministro – Mai prima in Italia alle 4 milioni di partite Iva è stato garantito un supporto in caso di calo del reddito, come per i dipendenti. Abbiamo stanziato anche un miliardo per esonerare dal pagamento dei contributi previdenziali le partite Iva, sarà un anno in bianco. E a gennaio stanzieremo un ulteriore miliardo e mezzo”.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Castelli: manovra importante, a gennaio extra-deficit per fisco e impi...