Case, senza mappe in regola compravendite nulle

La regolarizzazione deve essere fatta in funzione della rendita catastale. Il costo dell’operazione è di circa 1.500 euro

Un nuovo problema per i proprietari di immobili: il passaggio di mano di case senza mappe catastali in regola rischia di essere nullo. Di conseguenza i proprietari di circa tre milioni di unità immobiliari dovranno rivolgersi a un professionista per la regolarizzazione della mappa.

Il costo dell’operazione è in funzione delle dimensioni dell’abitazione: per un appartamento di 100 metri quadrati, con una pertinenza, il costo si aggira attorno alle 1.500 euro.

Attenzione, però, l’obbligo di aggiornamento è previsto nei soli casi di interventi che abbiano comportato una variazione della rendita catastale. Chi, per esempio, ha spostato una porta senza alterare il numero dei vani non deve fare alcunché.

A detta dell’associazione dei piccoli proprietari l’obbligo è più forte nel mezzogiorno, dove oltre il 30% delle planimetrie depositate al catasto non sembrerebbero conformi allo stato di fatto dell’immobile. Discorso diverso per quelle proprietà che, invece, una piantina non l’hanno mai avuta: più o meno due milioni e mezzo, soprattutto di vecchi immobili. Tirando le somme l’operazione “regolarizzazione mappe” dovrebbe interessare circa tre milioni di unità immobiliari.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Case, senza mappe in regola compravendite nulle