Case, arriva l’imposta municipale

In dirittura d’arrivo la nuova tassa sugli immobili. Il costo? Circa 400 euro a testa

La nuova tassa locale sarà il pilastro del federalismo fiscale e potrebbe essere già varata il 31 luglio.
Che cosa comprenderà la nuova imposta municipale? Per prima cosa i tributi legati agli immobili – possesso, trasferimento del bene – destinati all’accorpamento, dunque: l’Ici, l’imposta ipotecaria e catastale, l’imposta di registro e Irpef riconducibile agli immobili.

E secondo quanto ha detto il ministro per la Semplificazione normativa, Roberto Calderoli, si aggiungono: la Tarsu (rifiuti), un’imposta forfettaria sulle case fantasma e la cedolare secca sugli affitti al 23%.

Secondo i calcoli della Cgia di Mestre, la nuova imposta costerà 432 euro a ogni italiano. Liguri ed emiliani tra i più tartassati, dovranno rispettivamente 670 e 611 euro. Record per i valdostani, 704 euro. Chiudono la classifica i molisani con 274 euro. Sopra la media nazionale, i marchigiani (586), i toscani (555), i lombardi (498), i piemontesi (472).

Case, arriva l’imposta municipale