Voli, arriva la nuova Carta dei diritti

Cancellazioni, ritardi, overbooking e smarrimento bagagli. Ecco la guida per ottenere l'indennizzo

 

E’ giunta alla sesta edizione la guida realizzata dall’Enac sulle forme di tutela previste per i disservizi. La Carta è aggiornata con le ultime novità: le disposizioni europee a tutela degli utenti diversamente abili; la normativa comunitaria in materia di sicurezza e sorveglianza sugli operatori; il regolamento per il trasporto dei liquidi a bordo; una sezione riservata alle tariffe trasparenti.
L’intero opuscolo può essere consultato e scaricato dal sito dell’Enac.

Per chi vola con una certa frequenza sarà di interesse la sezione dedicata alle tutele previste in caso di cancellazione, ritardo prolungato e negato imbarco (il cosiddetto overbooking). Disservizi che rappresentano una larga quota dei reclami inviati all’Enac: nel 2008 il 41% delle segnalazioni all’ente ha riguardato le cancellazioni, il 27% i ritardi e il 6% l’overbooking. Ebbene in questi casi il passeggero ha sempre due alternative: la riprotezione o la rinuncia alla partenza, con l’aggiunta di compensazioni pecuniarie e di forme d’assistenza. Per riprotezione si intende la possibilità per l’utente di viaggiare con un altro volo nell’orario più vicino a quello prenotato. Per assistenza si intendono quelle prestazioni di aiuto, quali l’offerta gratuita di pasti e bevande, alloggio, transfer e comunicazioni.

Circa l’indennizzo pecuniario previsto nei casi di overbooking e di cancellazione del volo, l’entità – variabile dai 250 ai 600 euro – in funzione del tipo di volo (internazionale o intracomunitario), dalla lunghezza della tratta. Il compenso è dovuto anche se si opta per un volo alternativo. Il diritto all’indennizzo decade qualora il passeggero sia stato avvertito dell’annullamento del volo con un certo anticipo.

Alle regole per i bagagli che si portano a bordo o che si registrano al check in è riservata un’ampia sezione della Carta dei diritti. Per i colli a mano si ricorda che ci sono limiti di dimensione da rispettare (115 cm). E’ possibile portare a bordo altri articoli come, per esempio, i computer. I liquidi sono soggetti a regolamentazione: vanno in recipienti da 100 ml al massimo e devono essere inseriti in un sacchetto di plastica trasparente e richiudibile da non più di un litro di capacità. Inoltre i liquidi acquistati nei duty free nei paesi extra comunitari (ad eccezione di Norvegia, Islanda e Svizzera) possono essere confiscati negli scali di transito Ue.

Quanto ai casi di smarrimento, danneggiamento e ritardata consegna del bagagliaio, il passeggero ha diritto a un risarcimento da parte della compagnia, a condizione che sia rispettata la procedura prevista per il reclamo. Ovvero presso l’ufficio Lost and found dell’aeroporto di arrivo compilerà il modulo Pir (Property irregularity report). Dopo 21 giorni, in assenza di notizie (ed entro 21 giorni dalla data dell’avvenuta consegna in caso d ritrovamento) invierà la documentazione all’ufficio relazioni clientela della compagnia per l’avvio della pratica di risarcimento.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Voli, arriva la nuova Carta dei diritti