Canone Rai, slitta la scadenza per chiedere l’esenzione

L’Agenzia dell’Entrate ha deciso che ci sarà tempo fino al 16 maggio

Canone Rai, si cambia ancora: i contribuenti hanno più tempo per presentare la dichiarazione sostitutiva relativa al canone di abbonamento alla tv. Lo ha stabilito un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, fissando al 16 maggio 2016 il termine ultimo entro cui presentare la dichiarazione, sia in formato cartaceo sia online.

In questo modo – si precisa -, i contribuenti possono presentare la dichiarazione in tempo utile per evitare l’addebito del canone da parte delle imprese elettriche, a partire dal mese di luglio 2016, qualora abbiano i requisiti previsti dalla legge.

Il provvedimento pubblicato aggiorna anche le istruzioni relative alla compilazione del modello di dichiarazione sostitutiva, per tenere conto dei chiarimenti sulla definizione di apparecchio televisivo contenuti nella nota n. 9668 del 20 aprile 2016 del ministero dello Sviluppo Economico ai fini del canone di abbonamento alla televisione.

Il modello di dichiarazione sostitutiva e le istruzioni per la compilazione del modello, approvati con il provvedimento del 24 marzo 2016, vengono quindi sostituiti da quelli approvati con il nuovo provvedimento. Restano ovviamente valide le dichiarazioni di non detenzione già presentate.

 

Leggi anche:
Canone Rai, attenti alla truffa delle false email per pagare online
Canone Rai in bolletta e falsi funzionari Enel: attenti alle truffe
Phishing e furti di identità: come difendersi
Il furto d’identità colpisce un italiano su quattro. Come difendersi
Tassa con truffa: occhio alla falsa mail di Equitalia
Agenzia delle Entrate: occhio ai falsi rimborsi
Attenzione a ‘Slave’, nuova minaccia per i conti correnti
Canone Rai in bolletta, il vademecum per non sbagliare

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Canone Rai, slitta la scadenza per chiedere l’esenzione