Canone Rai: non si pagherà per i monitor di sorveglianza

Sembra uno scherzo, invece è una notizia vera. Niente canone sui monitor di sorveglianza

A prima vista potrebbe apparire una classica notizia sda ‘Lercio’ o simili, invece è una notizia verissima: il canone Rai non è dovuto se il monitor serve per la videosorveglianza, ma solo se l’apparecchio è in grado di ricevere le emissioni televisive e, quindi, è dotato di sintonizzatore. Di conseguenza, non si paga per il monitor del computer, il video che è collegato con il sistema a circuito chiuso di videosorveglianza o i teleschermi su cui viene proiettato qualche video di pubblicità per i clienti.

IL CASO – La precisazione della Commissione Tributaria Provinciale non nasce dal nulla, bensì dall’accertamento effettuato in una banca da un (troppo) solerte funzionario della Guardia di Finanza. L’uomo aveva infatti chiesto l’esibizione della ricevuta del pagamento del canone Rai avendo notato un monitor che trasmetteva quanto le telecamere rilevavano nei locali. Evidentemente credeva che, al di là del controllo dei soldi dei clienti, lo schermo potesse trasmettere anche film o partite di calcio.

Invece l’apparecchio televisivo – si legge nella sentenza – del quale la Guardia di Finanza, “con comportamento eccessivamente diligente rispetto ad altri compiti di istituto”, ha accertato la detenzione presso la filiale, ritenendo sussistente il mancato pagamento del canone speciale di abbonamento televisivo, è in realtà completamente individuabile quale “apparato di visualizzazione (monitor) in locale delle telecamere del sistema a circuito chiuso”.

DIRETTIVE – In merito alla questione canone Il Mise ha definito gli apparecchi “atti” e “adattabili” alle radioaudizioni, escludendo espressamente l’apparecchio privo di sintonizzatore radio operante nelle bande destinate al servizio di radiodiffusione. Dunquedove l’apparecchio non sia corredato dagli indispensabili accessori per vedere i segnali tv (sintonizzatore, scheda video TV, ecc.), esso non può essere considerato apparecchio televisivo. E di conseguenza il canone Rai non è dovuto.

Leggi anche:
Canone Rai, l’ultima beffa: si pagherà due volte
Allarme canone Rai in bolletta: “le aziende non sanno come esigerlo”
Canone Rai in bolletta: sarà la residenza a decidere chi paga
Canone Rai in bolletta, il vademecum per non sbagliare
Canone Rai in bolletta: pagare o non pagare? Tutte le risposte
Come pagare la bolletta Enel senza pagare il canone Rai

Canone Rai: non si pagherà per i monitor di sorveglianza
Canone Rai: non si pagherà per i monitor di sorveglianza