Canone Rai, Federconsumatori chiede il rimborso. Ecco in quale caso

I 150 milioni di "dimagrimento" chiesti dal governo alla tv pubblica continuano a far discutere

Disinnescato, almeno in parte, lo sciopero dei dipendenti contro la spending review governativa che ha chiesto anche alla Rai la rinuncia a 150 milioni, all’interno della tv pubblica prosseguono le fibrillazioni. Al di là del merito (l’accusa, tutt’altro che velata, è quella di agire sulla Rai finendo per favorire le concorrenti come Mediaset), nei corridoi di viale Mazzini si punta l’indice contro la pretesa da parte del governo di mettere le mani su 150 milioni provenienti dal canone pagato dai cittadini, quando il canone dovrebbe essere una tassa "di scopo", ossia servire a migliorare il servizio televisivo e null’altro.

Canone Rai, Federconsumatori chiede il rimborso. Ecco in quale ca...