Canone Rai 2016: fornitura elettrica attivata a Dicembre: a quanto ammonta il canone rai e la rata in bolletta?

Canone Rai in bolletta: le rate variano in base alla data di sottoscrizione del contratto per l'elettricità. Ecco l'importo per chi attiva il contratto a Dicembre

Il pagamento del canone Rai in bolletta è entrato in vigore nel mese di Luglio 2016. Sono tante le persone che hanno già ricevuto la bolletta dell’energia elettrica e con essa anche la cifra dovuta per il canone. Tuttavia, c’è ancora molta perplessità soprattutto in merito all’importo da pagare. L’Agenzia delle entrate ha cercato di fare un pò di chiarezza ed ha fornito regole ed istruzioni per il pagamento della tassa sul possesso della televisione.

In seguito all’entrata in vigore della Legge di Stabilità, l’importo totale del canone Rai per l’anno 2016 è stato diminuito ed ammonta a 100 euro. Il pagamento della cifra è stato diviso in due rate che vengono entrambe addebitate insieme alla bolletta dell’energia elettrica. La prima rata arriva con la prima bolletta successiva al 1 Luglio 2016 e comprende l’importo di circa 70 euro che copre i mesi da Gennaio a Luglio. La seconda rata, invece, comprende i rimanenti 30 euro e verrà addebitata sulla bolletta di Ottobre.

L’importo di 100 euro del canone Rai in bolletta, però, è dovuto solo da coloro che possiedono un contratto di fornitura dell’energia elettrica già attivo dal mese di Gennaio 2016. Se l’allaccio della fornitura è avvenuto nei mesi successivi, allora la cifra da pagare subisce delle variazioni e, ovviamente, diminuisce. Gli utenti che hanno intenzione di stipulare il contratto per l’elettricità nel mese di Dicembre 2016, dovranno pagare una cifra pari a 12,28 euro. E’ bene specificare che il pagamento del canone Rai in bolletta è valido solo per contratti di fornitura di tipo residenziale. Nel caso di sottoscrizione di un contratto di tipo non residenziale (ad esempio un negozio o un ufficio) vi è la totale esenzione dal pagamento.

L’Agenzia delle entrate ha chiarito ulteriori dubbi sul pagamento del canone Rai in bolletta. Nel caso in cui il titolare del contratto dell’energia elettrica sia in possesso di ulteriori abitazioni, e quindi di altre utenze elettriche attive, vale la regola che il canone Rai deve essere pagato solo una volta e solo per la prima casa. Nonostante questo, potrebbe capitare che arrivino per errore bollette con addebiti non dovuti. L’inconveniente è facilmente risolvibile attraverso la compilazione di un modulo di autocertificazione scaricabile dal sito dell’Agenzia delle entrate.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

Canone Rai 2016: fornitura elettrica attivata a Dicembre: a quanto amm...